Il calciomercato non si ferma mai: qual è l’ultimo giocatore messo nel mirino delle big di tutta Europa? Ci sono novità sui rinnovi dei calciatori più importanti? Qualche svincolato di lusso che sta per trovare una sistemazione? Ecco qui riportate e commentate da noi le tre notizie più interessanti sugli ultimi movimenti di mercato raccolte dai quotidiani in edicola stamattina e dai vari siti specializzati, in Serie A e all’estero.
| Serie A 2022-2023, calendario e risultati | Tabellone Calciomercato: acquisti e cessioni I Formazioni tipo Serie A 2022-2023

Juve: subito Karsdorp, poi Milinkovic-Savic

Calciomercato
🗞 Napoli, un miliardo dal Messico per il club e piace Ilic
UN' ORA FA
La Gazzetta dello Sport dedica l'apertura alle strategie di mercato della Juventus sia a breve termine (con rinforzi mirati per tentare la clamorosa rimonta scudetto), sia in prospettiva in vista della prossima stagione. Per gennaio l'idea si chiama Rick Karsdorp. L'esterno olandese della Roma, che ha palesemente rotto con Mourinho, rappresenterebbe una valida alternativa a Cuadrado sulla fascia destra e ha uno stipendio sostenibile (guadagna 2 milioni di euro). Per lasciarlo partire i giallorossi chiedono circa 17 milioni di euro: l'attuale contratto di Karsdorp scade nel 2025. Il piano B per la corsia di destra è Alvaro Odriozola: il 26enne spagnolo non sta trovando spazio al Real Madrid e avrebbe già dato la propria disponibilità a trasferirsi a Torino.
Per quanto riguarda giugno, invece, l'obiettivo numero uno della Juve rimane sempre lui: Sergej Milinkovic-Savic. L'agente del centrocampista serbo, Mateja Kezman, ha incontrato i dirigenti bianconeri nella giornata di ieri (venerdì) a Torino per un faccia a faccia che, secondo la Gazzetta dello Sport, potrebbe rivelarsi fondamentale per il futuro del giocatore. La trattativa per il rinnovo di contratto con la Lazio non decolla e la Juventus spera di trovare un accordo prima dei Mondiali in Qatar in modo da evitare una possibile asta estiva.
La nostra opinione. Soffermarsi sull'importanza dell'eventuale acquisto di Milinkovic-Savic è decisamente superfluo: stiamo parlando di un centrocampista che cambierebbe letteralmente il volto a qualsiasi squadra di Serie A, Juventus compresa. L'ostacolo più grande è il costo del cartellino: per Lotito, infatti, il giocatore non costa meno di 100 milioni di euro. Intrigante anche la mossa Karsdorp: giocatore di corsa e di gamba, l'olandese potrebbe essere una pedina preziosa per Allegri nella seconda parte della stagione.

Inter: Jesus Vazquez per il dopo Gosens? Dzeko verso il rinnovo

Rimaniano sulla Gazzetta dello Sport ma spostiamoci in casa Inter. I nerazzurri hanno messo gli occhi su Jesus Vazquez, terzino sinistro classe 2003 del Valencia: il giocatore, che con Gattuso sta trovando poco spazio complice anche la forte concorrenza in quel ruolo, ha ottimi piedi e un gran fisico. Potrebbe arrivare già a gennaio in prestito qualora Gosens partisse. Intanto si lavora anche al rinnovo di contratto di Dzeko: il bosniaco, che a marzo compirà 37 anni, si sta rivelando un giocatore estremamente affidabile e di rendimento, motivo per il quale i nerazzurri non vogliono perderlo. L'ipotesi sul tavolo è quella di un contratto di un anno con opzione per il secondo, con possibile adeguamento al ribasso dell'ingaggio (al momento Dzeko guadagna 5 milioni netti a stagione più bonus).
La nostra opinione. Un giovane tutto da vedere e un senatore. Le mosse di mercato dell'Inter si muovono su due estremi. L'eventuale partenza di Gosens lascerebbe un buco da colmare a sinistra e l'idea di dare spazio da subito a un classe 2003 è al tempo stesso suggestiva e rischiosa. Il discorso Dzeko è molto semplice: un attaccante del genere è sempre meglio averlo dalla propria parte, anche come bomber di scorta. Alla luce di quanto fatto vedere dal bosniaco in questa prima parte di stagione, l'Inter farebbe bene a tenerselo stretto almeno per un altro anno. Naturalmente alle giuste condizioni.

Jesus Vazquez durante Valencia-Elche - Liga 2022-23

Credit Foto Getty Images

Milan: il piano rinnovi costa 200 milioni di euro

Anche il mercato del Milan tiene banco sulle pagine della Gazzetta dello Sport. I rossoneri sono alle prese con il piano rinnovi e, dopo le fumate bianche con Theo Hernandez, Tomori, Tonali, Kalulu, Pobega, Krunic, Ibrahimovic e Gabbia, devono mettersi al tavolo per definire il futuro di altri 3 titolari: Leao, Bennacer e Giroud. Per i primi 8 rinnovi l'esborso economico è stato di 107 milioni, mentre i tre contratti rimanenti costerebbero quasi altrettanto (93). La somma è presto fatta: 200 milioni tondi tondi.
La nostra opinione. Detto più volte di quanto sia complicato il rinnovo di Leao (come minimo se ne riparlerà dopo il Mondiale), per quanto riguarda Giroud e Bennacer è lecito essere ottimisti. Col francese c'è la volontà comune di andare avanti almeno per un altro anno, mentre per il centrocampista algerino si dovrebbe trovare un'intesa sulla base di un accordo di 5 anni con sensibile ritocco dell'ingaggio (3,5-4 milioni al posto dello stipendio attuale di 1,5 milioni). Attenzione, però, a un aspetto non da poco: il Milan - come precisa la Gazzetta dello Sport - fa da sempre molta attenzione al contenimento del monte ingaggi. E rialzo chiama rialzo...

Spalletti: "Rigorino? Simile a quello che subimmo con il Lecce"

Calciomercato
🗞 Milan-Ziyech, obiettivo prestito con diritto. Inter, contatto Truffert
IERI ALLE 07:44
Calciomercato
Leão apre al rinnovo: "La prima riunione con Maldini è stata positiva"
IERI ALLE 12:05