Erling Braut Haaland, classe 2000, professione attaccante, 49 gol in 51 partite con la maglia del Borussia Dortmund, 20 reti in 16 presenze in Champions Legue. Kylian Mbappé Lottin, classe 1998, professione attaccante, già 153 gol con i club da professionista, otto reti nelle ultime quattro partite disputate in Champions League. Lineamenti nordici, killer instinct, mancino potente il primo, falcata imprendibile, eleganza nella finalizzazione, destro fatato il secondo. Molto diversi, egualmente impressionanti. Sono i due principali indiziati a raccogliere l’eredità del dualismo Messi-Ronaldo, che negli ultimi 15 anni ha monopolizzato l’attenzione di tutti i media mondiali. Entrambi sono nelle mire di tutti i top club, che sono pronti a scatenare un’asta pur di acquistarli. Ma quale sarebbe il loro reale valore? Quale valutazione sarebbe plausibile in questo momento? Abbiamo provato a fare chiarezza.

Erling Haaland - Kylian Mbappé

Credit Foto Getty Images

Transfermarkt non ha dubbi: Mbappé vale almeno 50 milioni più di Haaland

Champions League
Bayern-PSG, pagelle: 4 alla difesa tedesca, Mbappé da record
07/04/2021 A 21:18
Il principale portale per lo studio dei valori dei giocatori vede una differenza evidente tra i due. Mbappé può costare già 160 milioni di euro, mentre Haaland si ferma a 110 milioni. Questo a causa anche del prezzo pagato dal PSG nel 2017 per accaparrarsi l’allora stella del Monaco: 145 milioni di euro più 35 milioni di bonus in quel caso e quindi una somma vicina a 180 milioni di euro. Ora il suo prezzo si sarebbe leggermente abbassato a causa del periodo pandemico. Il norvegese, invece, è stato pagato solo 20 milioni di euro dal Borussia Dortmund nel dicembre 2019 (più una lauta commissione al suo agente Raiola) e nel giro di poco più di un anno avrebbe già quintuplicato la sua valutazione di mercato.

Mbappé , Haaland

Credit Foto Eurosport

Per il CIES hanno valori molto simili

A gennaio 2021, però, il CIES ha pubblicato un’analisi approfondita sui valori ponderati dei migliori under 23 al mondo. Lo studio è basato su un algoritmo che comprende diversi parametri, che vanno dalla qualità alla crescita periodica del singolo giocatore, ma tiene anche in considerazione la durata del contratto e l’ingaggio attuale. Erling Haaland in questa speciale graduatoria è stato superato solo da Marcus Rashford. L’attaccante del Manchester United ha un valore stimato di 165,6 milioni di euro (contratto in scadenza nel 2024). Stesso discorso per il norvegese che, però, si attesta lievemente sotto a quota 152 milioni. Al terzo posto Alexander Arnold (151,6 milioni), mentre soltanto quinto Kylian Mbappé, che vale “appena” 149,4 milioni di euro, sicuramente per il contratto in scadenza nel 2022.
L'evoluzione del valore di Mbappé e Haaland
AnnoMbappéHaaland
20181801
201918020
2020160110
2021150/180150/180

Quale futuro? Mbappé scade nel 2022, Haaland con la clausola

Il futuro di Kylian Mbappe potrebbe essere ancora a Parigi, ma ad oggi non ci sono certezze. L'attaccante del PSG, che andrà in scadenza a giugno 2022, potrebbe rinnovare il suo contratto con i parigini per altri quattro anni, ma a due condizioni ben chiare: che sia posta una clausola rescissoria e che il talento francese firmi un contratto alle stesse cifre di Neymar (ora Kylian guadagna 17,5, Neymar circa 36 annui). Haaland, invece, ha già una clausola rescissoria, attivabile solo nel 2022 e stipulata al momento del passaggio dal Salisburgo al Dortmund. Secondo la “Bild” clausola sarebbe di 75 milioni di euro, già indicati nel contratto fino al 30 giugno 2024 che il poderoso attaccante classe 2000 ha firmato con il club della Renania Settentrionale-Vestfalia. In questo momento dal Borussia percepisce uno stipendio di 8 milioni di euro a stagione.

Mbappé dalla sua ha l’Europeo, Haaland più giovane

Insomma, a prescindere da clausole e scadenze, in questo momento per acquistare uno tra Haaland e Mbappé servono tra i 150 e i 180 milioni di euro (milione più, milione meno), più uno spazio salariale adeguato per un ingaggio stratosferico. Il francese (già campione del mondo e autore di un gol in una finale mondiale), inoltre, avrà l’Europeo estivo come ulteriore vetrina per mettersi in mostra, mentre il norvegese, più giovane di due anni, dovrà ancora aspettare per poter ambire a un palcoscenico internazionale di tale livello. Occhio comunque a società ricche come Barcellona, Real Madrid, Manchester United, Manchester City, Chelsea, che si sono già mosse per preparare l’attacco decisivo ai diamanti della nuova generazione. Se non è l’estate 2021, potrebbe essere l’estate 2022: difficile immaginare che entrambi rimangano ancora a lungo nei club in cui giocano attualmente.

Mbappè-Haaland show, Chiesa "intruso": la top11 degli ottavi

Calciomercato 2020-2021
Tutti vogliono Haaland, ma per il City costa troppo
03/04/2021 A 07:54
Champions League
I 3 motivi per credere nella rimonta del PSG sul City
04/05/2021 A 12:26