Le dichiarazioni di Lionel Messi dopo la premiazione della sua Argentina in Coppa America (terzo posto), in cui aveva sparato a zero sulla Conmebol accusandola di corruzione, sono costate care alla Pulce. Il massimo organo del calcio sudamericano ha infatti deciso di squalificare il giocatore per tre mesi e di comminargli una multa del valore di 50.000 dollari.

Messi, nella finale per il terzo posto della Coppa America, era stato espulso per un accenno di rissa con il cileno Medel al 37′ del primo tempo. Già scontento dell’arbitraggio della semifinale persa contro il Brasile, il fuoriclasse argentino ha affermato di aver pagato delle affermazioni di qualche giorno prima, ritenendo il cartellino figlio proprio di quelle parole. Ha poi continuato: “Non dobbiamo far parte di questa corruzione. Brasile campione? Non credo ci siano dubbi. Mi pare che purtroppo sia stato deciso tutto a tavolino“.

Copa America
Da 0 a 10, il Pagellone della Copa America: maledizione Messi, James incanta
08/07/2019 A 19:50

Il giocatore salterà tre partite con Cile (5 settembre), Messico (10 settembre) e Germania (9 ottobre). Il cartellino rosso, inoltre, lo priverà del primo match delle qualificazioni ai Mondiali 2022 nel prossimo marzo.

federico.rossini@oasport.it

Copa America
Il Brasile replica a Messi: "Accetti la sconfitta, mantenga la calma e abbia rispetto"
08/07/2019 A 10:13
Copa America
Le pagelle di Brasile-Perù 3-1: Everton domina, Gabriel Jesus croce e delizia
07/07/2019 A 22:20