E' soddisfatto della sua Lazio Maurizio Sarri dopo la vittoria per 4-2 sul Feyenoord. Una gara che i biancocelesti hanno condotto sin dall'inizio, mollando un po' la presa solo negli ultimi scampoli di partita. Queste le parole del tecnico a Sky Sport: "Le partite sono sempre difficili. Le squadre straniere hanno spesso una mentalità diversa dalla nostra: all'estero non mollano, negli ultimi venti minuti non avremmo dovuto scherzare ma i primi 60 minuti sono stati giocati davvero molto bene. Mi dispiace per quel che è successo nel finale, quando si fanno queste cose in Europa si va incontro a rischi enormi. Pochi giocatori hanno fatto una partita completa, oggi a tanti ho dato la possibilità di fare alcuni spezzoni. A livello di mentalità ci sono ancora ampi margini di miglioramenti: oggi eravamo vivi e dentro la partita, ma poi abbiamo scherzato un po' troppo. Noto segnali di miglioramento e penso che la squadra in Serie A abbia raccolto meno di quanto seminato: un po' colpa nostra, un po' casualità. Col Napoli potevamo strappare un punto".

Matias Vecino festeggia il gol in Lazio-Feyenoord

Credit Foto Getty Images

Sulle sensazioni post Lazio-Napoli

Serie A
Lazio-Spezia: probabili formazioni e statistiche
UN GIORNO FA
"Se mi è passata la rabbia? No. Ho detto quello che pensavo e lo penso ancora. Ero abbastanza lucido, seppur deluso per il risultato della partita".

Sul progetto Lazio

"La squadra lavora bene, ora c'è da pensare solo a giocare ma un po' di percorso lo abbiamo fatto".

Sulle differenze con il calcio estero

"Io ho fatto un anno in Premier League e i dati non erano molto diversi dai nostri, nemmeno in termini di tempo effettivo. Quando vai sopra ai 20 km/h, c'è differenza: gli strappi che hanno in Premier, da noi si vedono raramente".

Sarri: "Attacco agli arbitri? Lo rifarei, avrà lavoro il mio avvocato"

Serie A
Le 7 domande alla Serie A alla ripresa dopo la sosta
IERI ALLE 08:30
Serie A
Più tifosi a vedere il Sunderland che la Juve. In A Milan al top
26/09/2022 ALLE 11:01