Il presidente del Real Madrid, Florentino Perez, tra i principali sponsor della Superlega, ha colto l’occasione dell’assemblea generale annuale dei soci della società spagnola per ritornare sui problemi del calcio e riproporre la nuova competizione tra top club europei come soluzione. “Per risolvere un problema bisogna riconoscere che esiste. Solo così si possono trovare soluzioni”, ha esordito il numero 1 delle Merengues, che ha aggiunto: “Il nostro amato sport è malato, perde la leadership come attore globale. I giovani sono sempre meno interessati, una tendenza da invertire prima che sia troppo tardi. Le nuove generazioni prediligono altri spettacoli, come piattaforme online o videogiochi. Chiedono un prodotto di qualità che il calcio non dà, perché le competizioni attuali non attraggono… fino alle fasi finali. Con il massimo rispetto per i campionati nazionali, i grandi campionati europei devono offrire partite tutto l’anno, partite che riavvicinino i giovani”.
Secondo il leader dei Blancos bisogna offrire ai tifosi più match di alto livello: “Nadal e Djokovic hanno giocato 59 volte… è noioso? Tuttavia, Real Madrid e Liverpool si sono incontrate solo nove volte in 67 anni. Che senso ha privare i tifosi di queste partite? Se si estrapolassero le regole del calcio ad altri sport avremmo visto Nadal e Federer solo tre volte in tutti questi anni
Liga
Primo pareggio per il Real Madrid, fermato 1-1 dall'Osasuna
02/10/2022 ALLE 18:58
E sul principale organo europeo è molto critico: “La UEFA sta aumentando le partite tra squadre irrilevanti. Questo accelererà solo il declino del calcio europeo. Secondo Forbes, il Real Madrid è il tredicesimo club più prezioso al mondo… e prima eravamo il quinto. Ce ne sono solo tre club del calcio in questa classifica. La tendenza non è discutibile. Negli USA si lavora bene e in Europa molto male
Un pensiero anche sul Fair Play Finanziario e le sue irregolarità: “Il calcio ha bisogno di una gestione professionale, moderna e trasparente. Per offrire un prodotto di qualità e interesse che restituisca entusiasmo e passione. Dobbiamo fermare il deterioramento del calcio. Ecco perché abbiamo deciso di proporre una competizione come la Superlega. Alcuni pretendono poi che accetti normalmente gli abusi di alcuni club con il Fair Play Finanziario. Abusi che tutti conosciamo e non fanno nulla
Sulla proposta della Superlega si è espresso così: “La Superlega non sarebbe una competizione chiusa, in quanto avrebbe il 25% dei suoi posti aperti”. Florentino Perez ha lanciato poi una frecciatina anche a Nasser al-Khelaifi, presidente del PSG e dell’ECA, che è un forte oppositore della Superlega: “Il presidente dell’ECA ha detto che il Real Madrid ha paura della concorrenza; al presidente dell’ECA dovrebbe ancora essere ricordato chi è il Real Madrid: il club più titolato della storia
Il presidente del Real Madrid ha parlato anche del monopolio UEFA: “Il format della Superlega non può chiudere il dibattito. La giustizia europea sta già mettendo in discussione il monopolio della UEFA sul calcio. Il tribunale, con la sua risoluzione, segnerà il futuro del calcio. Da lì, lavoreremo per invertire l’attuale tendenza in Europa del calcio. Dobbiamo avviare un dibattito senza pressioni in tutta la famiglia di questo sport. Nessuno dubiti dell’impegno del Real Madrid in questo
Sulla crisi dei club di calcio ha poi detto: “La pandemia è stata una battuta d’arresto durissima; i club hanno perso ricavi per 7 miliardi di euro, secondo vari studi. Poi è arrivata la guerra in Ucraina, contro la quale il club ha cercato di aiutare il più possibile. Il calcio non è estraneo a questi fatti. O a qualsiasi altra cosa. Sta perdendo interesse ogni giorno, soprattutto tra i più giovani e se non facciamo qualcosa al riguardo, sbagliamo
Sulla passata stagione del Real: “Nello sport, la scorsa stagione abbiamo vissuto partite memorabili, che riflettevano il DNA del Real Madrid, con una lotta fino alla fine. Abbiamo battuto PSG, ChelseaeManchester City. Da qui, voglio anche congratularmi con il Liverpool per la loro grande stagione. Voglio anche per ringraziare i nostri giocatori, leggende e non solo, già con cinque Champions
Sul Pallone d’Oro non ha dubbi: “Benzema ha già ricevuto il premio UEFA come miglior giocatore dell’anno e nei prossimi giorni gli verrà assegnato il Pallone d’Oro; nessuno ne dubita
Infine ha parlato dello stadio, al momento al centro dei lavori: “L’obiettivo è che i lavori si concludano entro la prossima estate. Il nuovo Bernabéu sarà uno dei centri ricreativi più attraenti d’Europa, se non il migliore. È una delle opere più grandi e complesse dell’intero continente in questo momento. Riuscire a giocare le partite nel mezzo è stata una sfida colossale. Nonostante la riduzione delle forniture dovuta alla guerra in Ucraina, i lavori continuano ad avanzare. L’automazione del campo di gioco consentirà la celebrazione di altri eventi senza che il terreno di gioco ne risenta. Tutto grazie a un’enorme grotta sotterranea, che equivale a un edificio di sette piani. Per fare ciò è stata estratta terra equivalente a 30 piscine olimpioniche

Ceferin: "SuperLega? Progetto finito per almeno 20 anni"

Liga
Il Real Madrid vince 2-1 il derby contro l'Atletico al Wanda
18/09/2022 ALLE 19:08
Pallone d'Oro
Benzema: "Zidane mio modello, vincere dopo i 30 anni è più bello"
17/10/2022 ALLE 20:49