Erano superiori e l'hanno dimostrato. Una finale perfetta quella giocata e interpretata dagli Stati Uniti, che hanno spazzato via un'Olanda timorosa e irriconoscibile e hanno bissato il successo del 2015. La resistenza oranje é durata un'ora, ma poi la superioritá tecnica e tattica delle ragazze americane é emersa implacabile. Quarto Mondiale nella storia, secondo consecutivo, record di gol segnati, due icone mondiali come Rapinoe e Morgan. Ha vinto la squadra piú forte, la favorita, quella che ha dominato dall'inizio alla fine questa edizione.

LA CRONACA

Mondiali femminili
Italia-Olanda in Diretta Tv e Live-Streaming
29/06/2019 A 17:14

Dopo una prima mezz'ora equilibrata e senza particolari occasioni, gli Stati Uniti alzano il ritmo e creano almeno quattro grandi occasioni nell'ultimo quarto d'ora del primo tempo. Van Veenendaal risulta superlativa in almeno quattro occasioni, respingendo in tentativi di Ertz, Mewis e di Morgan (due volte, in una delle quali ha anche centrato il palo) e mantenendo un'Olanda, troppo timida nei primi 45 minuti, in partita.

Megan RapinoE

Credit Foto Getty Images

Lo 0-0 del primo tempo dura a lungo anche nella ripresa. La gara si sblocca peró al 60' quando Van der Gragt colpisce in area Morgan: il VAR richiama l'arbitro Frappart, che assegna il penalty alle americane. Rapinoe dal dischetto é implacabile e firma il suo sesto centro in questo Mondiale. L'Olanda accusa il colpo, arranca e al 69' arriva il raddoppio degli States. Lavelle riceve palla sulla trequarti, avanza e scarica un mancino dal limite perfetto e angolato. Il 2-0 chiude di fatto i conti e gli Stati Uniti, vicini al 3-0 piú volte anche nel finale, vincono il loro secondo Mondiale consecutivo.

LA STATISTICA CHIAVE

Quella statunitense é la seconda Nazionale nella storia a vincere due Mondiali femminili consecutivi dopo la Germania nel 2003 e nel 2007.

LA MIGLIORE

Rose LAVELLE - La copertina di questi Mondiali se la prenderanno Rapinoe e Morgan, ma la centrocampista classe 1995 é il cuore pulsante di questi Stati Uniti. Impressionante nella doppia fase, sempre nel vivo del gioco. Il gol é solo una conseguenza. Grande finale.

LA PEGGIORE

VAN DER GRAGT - Il fallo da rigore che sblocca la gara deriva da un suo fallo negligente su Morgan. Sbanda nel mezzo, sbaglia, disattenta e imprecisa.

IL TWEET

IL TABELLINO di Stati Uniti-Olanda 2-0

USA (4-3-3): Naeher; O'Hara (Dal 46' Krieger), Dahlkemper, Sauerbrunn, Dunn; Ertz, Mewis, Lavelle; Heath (Dall'87' Lloyd), Morgan, Rapinoe (Dal 79' Press). CT. Ellis

OLANDA (4-3-3): Van Veenendaal; Van Lunteren, Dekker (Dal 73' Van de Sanden), Van der Gragt, Bloodworth; Groenen, Van de Donk, Spitse; Beerensteyn, Miedema, Martens (Dal 71' Roord). CT. Wiegman

Arbitro: Stéphanie Frappart (FRA)

Gol: 61' rig. Rapinoe (U), 69' Lavelle (U)

Ammoniti: Spitse, Dahlkemper, Van der Gragt

Mondiali femminili
Le pagelle di Italia-Olanda 0-2: Giacinti e Gama da applausi, male Giugliano
29/06/2019 A 15:47
Mondiali femminili
L'Italia regge un tempo e poi crolla: Olanda più forte, 2-0 e azzurre eliminate
29/06/2019 A 14:57