Giorno di pausa nei Mondiali 2019 di calcio femminile in Francia prima di riprendere, da domani, con gli ottavi di finale. Le 16 squadre qualificate si contenderanno gli otto posti per i quarti e le emozioni non mancheranno. Incroci molto interessanti fin da questo turno, che potrebbero riservare grandi sorprese. Di seguito il programma delle partite:
OTTAVI DI FINALE
  • 1) 22 giugno 2019, ore 17.30 Germania vs Nigeria allo Stade des Alpes di Grenoble
  • 2) 22 giugno 2019, ore 21.00 Norvegia vs Australia allo Stade de Nice a Nizza
  • 3) 23 giugno 2019, ore 17.30 Inghilterra vs Camerun allo Stade du Hinault a Valenciennes
  • 4) 23 giugno 2019, ore 21.00 Francia vs Brasile allo Stade Océane a Le Havre
  • 59 24 giugno 2019, ore 18.00 Spagna vs Stati Uniti alla Stade Auguste-Delaune a Reims
  • 6) 24 giugno 2019, ore 21.00 Svezia vs Canada al Parc des Princes a Parigi
  • 7) 25 giugno 2019, ore 18.00 Italia vs Cina allo Stade de la Mosson a Montpellier
  • 8) 25 giugno 2019, ore 21.00 Olanda vs Giappone al Roazhon Park a Rennes
Mondiali femminili
Calcio femminile: il presente dipende da Bonansea & Co., il futuro da noi
21/06/2019 A 05:20
QUARTI DI FINALE
  • A) 27 giugno 2019, ore 21.00 vincente 2 vs vincente 3 allo Stade Océane a Le Havre
  • B) 28 giugno 2019, ore 21.00 vincente 4 vs vincente 5 al Parc de Princes a Parigi
  • C) 29 giugno 2019, ore 15.00 vincente 7 vs vincente 8 allo Stade du Hainault a Valenciennes
  • D) 29 giugno 2019, ore 18.30 vincente 1 vs vincente 6 al Roazhon Park a Rennes
SEMIFINALI
  • * 2 luglio 2019, ore 21.00 vincente A – vincente B allo Stade de Lyon a Lione
  • ** 3 luglio 2019, ore 21.00 vincente C – vincente D allo Stade del Lyon a Lione
FINALE TERZO POSTO
  • 6 luglio 2019, ore 17.00 perdente * vs perdente **
FINALE PRIMO POSTO
  • 7 luglio 2019, alle ore 17.00 vincente * vs vincente **

Cristiana Girelli - Italia-Giamaica - 2019 Women's World Cup - Getty Images

Credit Foto Getty Images

L'Italia affronta la Cina, evitate Francia e Stati Uniti

L'Italia femminile di Milena Bertolini si è ottimamente disimpegnata nel girone C, giungendo prima, contrariamente ai pronostici, e precedendo Australia e Brasile, per una miglior differenza reti. Le azzurre, grazie alla forza di un gran collettivo e spinte da alcune ottime individualità (Cristiana Girelli e Barbara Bonansea per fare alcuni nomi) hanno sciorinato prestazioni degne di questo nome, ma ora arriva la fase ad eliminazione diretta. Ci sarà la Cina quindi, terza del raggruppamento B. Una squadra non facile da affrontare contro cui anche la Germania ha sofferto, spuntandola solo grazie ad un gol di Giulia Gwinn. La compagine allenata da Jia Xiuquan ha nella fase difensiva il fiore all’occhiello, avendo subito solo la rete citata e ottenuto il pass grazie al successo (1-0) contro il Sudafrica e al pareggio 0-0 contro la Spagna. Si può quindi capire che le italiane dovranno esprimersi su livelli molto importanti per scardinare la “Grande Muraglia Cinese”. Tuttavia, il primato nel nostro gruppo ha dato comunque l’occasione alle ragazze del Bel Paese di evitare la parte alta del tabellone con Francia e Stati Uniti che, valutando i primi match, sono apparse le selezioni più forti del lotto.

Olanda e Giappone possibili avversarie ai quarti

Nel caso in cui l’Italia dovesse superare la Cina, sarebbe una tra Olanda e Giappone la prossima avversaria. Le oranje, prime del girone E, hanno confermato le proprie qualità offensive, realizzando 6 reti ed impressionando soprattutto nell’ultimo match contro il Canada. La stella è Vivianne Mediema (2 reti in questa rassegna) ma anche il resto della squadra ha diverse alternative di gioco. Non è un caso che siano andate a segno cinque calciatrici diverse. Per questo, si dovrà tenere in debito conto la forza della compagine campione d’Europa in carica. Le giapponesi, invece, seconde nell’ultima edizione, non hanno messo in mostra quello che ci si aspettava. Le “Nadeshiko Japan”, anche per via di un ricambio generazionale in vista delle Olimpiadi di Tokyo 2020, non hanno fatto vedere la solita fluidità di gioco e il pari 0-0 contro l’Argentina e la netta sconfitta contro l’Inghilterra (2-0) nel girone D lo testimoniano. E’ ovvio, però, che Mana Iwabuchi e compagne non dovranno essere sottovalutate perché, forse, potrebbero elevare il proprio livello a partire da ora.
Un possibile incrocio in semifinale, poi, potrebbe essere quello con la Germania o la Svezia, rispettivamente oro e argento olimpico, con le teutoniche che si fanno preferire vista la loro tradizione in campo internazionale e le tante calciatrici di qualità presenti nel roster: Lina Magull, Sara Däbritz e Alexandra Popp per citare quelle andate a segno in questi Mondiali.
Mondiali femminili
Sarà la Cina l'avversaria dell'Italia agli ottavi di finale
20/06/2019 A 21:10