Per la seconda volta in poco più di quattro anni, l'incubo si è materializzato. L'Italia è di nuovo fuori dalla fase finale di un Mondiale. La Macedonia del Nord passa per 1-0 al Barbera di Palermo e, meno di 12 mesi dopo il trionfo di Wembley, getta di nuovo nell'incubo il calcio azzurro. Segna Trajkovski, lui, l'ex palermitano. Profeta nella sua ex patria. L'eroe di una nazionale che per 90 minuti bada unicamente a difendersi, com'era logico e prevedibile, e che al terzo minuto di recupero piazza l'impensabile zampata che vale la finale contro il Portogallo. L'Italia? Manovra, rumina calcio senza troppe idee, conferma le enormi difficoltà post Europeo. Spesso manca nell'ultimo passaggio, altrettanto spesso non è precisa alla conclusione. Ci prova più volte Berardi, senza mira e senza fortuna. Ma per il resto il portiere Dimitrievski non deve certo fare il fenomeno. I Mondiali restano così un assurdo tabù: fuori ai gironi nel 2010, fuori ai gironi nel 2014, nemmeno qualificati nel 2018, nemmeno qualificati nel 2022. L'ultima partita di una fase a eliminazione diretta rimane Berlino 2006. Tra qualche mese la fase finale del Qatar ce la vedremo da casa. Impensabile, di nuovo.
DISASTRO ITALIA: CHI HA PIÙ COLPE?

Tabellino

Calcio
Verratti: "Mondiale? Un disastro. Ma non è tutto da buttare"
16/07/2022 A 11:04
Italia-Macedonia del Nord 0-1 (primo tempo 0-0)
Italia (4-3-3): Donnarumma; Florenzi, Mancini (89' Chiellini), Bastoni, Emerson; Barella, Jorginho, Verratti; Berardi (89' João Pedro), Immobile, Insigne (64' Raspadori). Ct. Mancini
Macedonia del Nord (4-4-2): Dimitrievski; S. Ristovski, Velkovski (86' Ristevski), Musliu, Alioski; Churlinov, Bardhi, Ademi (59' Askovski), Nikolov (59' Spirovski); Trajkovski, M. Ristovski (72' Miovski). Ct. Milevski
Arbitro: Clement Turpin (Francia)
Gol: 93' Trajkovski
Ammoniti: Velkovski
Espulsi: nessuno

La cronaca in 7 momenti chiave

30' – Dimitrievski sbaglia clamorosamente il disimpegno e serve Berardi, che calcia con la porta vuota: il portiere macedone però recupera la posizione e blocca.
31' – Verratti tocca in area per Immobile, il cui sinistro viene alzato sopra la traversa con la punta delle dita da Dimitrievski.
38' – Emerson si sovrappone a Insigne e tocca dentro, Immobile tira da pochi passi, ma il suo tentativo viene di nuovo deviato in angolo.
54' – Gran conclusione mancina da fuori di Berardi e palla a lato di poco, con Dimitrievski in tuffo.
58' – Bella protezione della palla al limite di Berardi, ma la conclusione con il destro decolla sopra la traversa.

Domenico Berardi, Italia-Macedonia, Getty Images

Credit Foto Getty Images

84' – Emerson tocca in area per Pellegrini, il cui tiro-cross incrociato viene appoggiato in angolo da Alioski sul secondo palo. Occasionissima.
93' – GOL DELLA MACEDONIA DEL NORD. Destro secco da fuori di Trajkovski, Donnarumma si tuffa ma non ci arriva. L'Italia non andrà ai Mondiali.

Il momento social

Il migliore

Aleksandar TRAJKOVSKI – Dieci. Fa la cosa più importante della giovane storia di questa nazione. Non è una frase fatta: è il gol più importante della storia della Macedonia del Nord. Ed è tutto suo, con una giocata comunque pazzesca. Cosa si può dare se non il massimo del voto per la cosa più importante della storia del suo paese e della sua carriera calcistica?

Il peggiore

Ciro IMMOBILE – Si sbatte, perché corse per tentare di aprire gli spazi ne fa. Però è poco incisivo quando dovrebbe, oltre che pasticciare un po’ troppo nei controlli. E così, alla fine, passa un’altra serata senza gol. La fotografia, purtroppo, di questa Italia: che nelle partite che contavano - Svizzera, Svizzera, stasera - alla fine non ha mai segnato.

Le pagelle

LEGGI QUI

Globe Soccer Awards 2021: Mancini miglior allenatore dell'anno

Calcio
Report Calcio, allarme giovani: gli Under 21 giocano solo in Serie B
13/07/2022 A 18:02
Calcio
Mancini: "Ho pensato di lasciare, ma sono sicuro che vincerò un Mondiale"
11/07/2022 A 08:30