A undici anni di distanza dalla sua ultima partita da calciatore professionista con la maglia del Milan, Marcos Cafu si ritrova sommerso dai debiti. Stando a quanto riportato dal quotidiano Folha de São Paulo, sarebbero 6 i milioni di dollari di passivo accumulati dalla Capi Penta International Player, agenzia di procuratori fondata nel 2004 di cui Cafu e co-proprietario assieme alla moglie, Regina.
Un tribunale brasiliano ha già confiscato cinque proprietà della coppia e ne ha pignorate altre 15, circa la metà dell'intero patrimonio di Cafu: sempre secondo la stampa locale, l'ex-calciatore possiederebbe 32 immobili, acquistati quando era all'apice della sua carriera da giocatore.

Cafu

Credit Foto Eurosport

Champions League
Atalanta, la Champions a San Siro è realtà. Percassi: "Grazie a Inter e Milan per l'opportunità"
12/07/2019 A 10:55
"È un mio problema personale, ma ripagherò tutto - il laconico commento di Cafù -. Posso dare i miei immobili, la mia macchina, la mia casa, quello che voglio per pagare i debiti".
Cresciuto nella giovanili del São Paulo, dove ha debuttato da professionita nel 1989, Cafu ha vestito anche le maglie di Zaragoza, Juventude e Palmeiras prima di una prolifica avventura in Italia tra Roma (uno scudetto) e Milan (uno scudetto, una Supercoppa, due Supercoppa Uefa e la Champions League del 2007). Cafu ha disputato tre finali mondiali consecutive (1994, 1998 e 2002), vincendo il titolo in due occasioni: è il calciatore brasiliano con più presenze in nazionale, 142.
Serie A
Biglietti Sassuolo-Milan: Mapei Stadium sold out in meno di un'ora
3 ORE FA
Serie A
Ibrahimovic scatenato! Crepa il vetro del pullman durante i cori
UN GIORNO FA