Parma-Inter, sfida valida per la venticinquesima giornata della Serie A 2020/21, si giocherà allo stadio Tardini di Parma giovedí 3 marzo con fischio d'inizio alle ore 20.45. La squadra di D'Aversa affronta quella di Conte. Andiamo a vedere le probabili formazioni aggiornate in tempo reale, gli indisponibili per Covid, gli infortunati, gli squalificati e i dubbi dei due allenatori alla vigilia di un match che mette in palio punti pesanti per la classifica e le ambizioni delle due squadre.

Probabili formazioni

PARMA (4-3-3): Sepe; Busi, Osorio, Valenti, Giu. Pezzella; Hernani, Brugman, Kurtic; Karamoh, Kucka, Mihaila. All. D'Aversa
Serie A
Lazio-Inter, 5 verità: Sarri batte Inzaghi con pazienza e bel gioco
3 ORE FA
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Conti, Cornelius, Gervinho, Nicolussi Caviglia, Zirkzee
INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Eriksen, Perisic; Lukaku, Sanchez. All. Conte
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Sensi

Statistiche Opta

L'Inter è imbattuta da quattro gare di Serie A contro il Parma (2V, 2N), striscia più lunga per i nerazzurri contro i crociati dal 2010 (sette in quell'occasione).
Dopo il pareggio per 2-2 dello scorso ottobre, Inter e Parma potrebbero pareggiare entrambe le gare stagionali di Serie A per la prima volta dal 2004/05.
Il Parma ha perso tre delle ultime quattro sfide interne di Serie A contro l'Inter (1V), tante sconfitte quante in tutte le precedenti 22 gare giocate in casa contro i nerazzurri nel massimo campionato.
Il Parma ha raccolto solo otto punti nelle prime 12 partite interne di questa Serie A: solo nel 2014/15 (sette), anno della retrocessione, ha fatto peggio in casa a questo punto della stagione.
Nell’era dei tre punti a vittoria soltanto tre volte in precedenza l’Inter aveva ottenuto almeno 56 punti nelle prime 24 gare giocate in campionato e in tutte e tre le occasioni ha poi vinto a fine stagione lo Scudetto (2006/07, 2007/08, 2008/09).
L'Inter non subisce gol da tre trasferte di Serie A: risale al 2012 l'ultima occasione in cui i nerazzurri hanno tenuto la porta inviolata per quattro gare esterne di fila nella competizione.
Da una parte il Parma (36) è la squadra che ha utilizzato il maggior numero di giocatori in questo campionato, dall'altra l'Inter è quella che ne mandati in campo meno (22).
Yann Karamoh ha esordito in Serie A con la maglia dell'Inter (17 presenze in campionato) nel 2017 - nel suo unico confronto nella competizione contro i nerazzurri ha segnato un gol e servito un assist, nel 2-2 dell'ottobre 2019.
Considerando tutte le competizioni, Romelu Lukaku ha segnato 58 gol con la maglia dell’Inter; da quando veste nerazzurro (2019/20) tra i giocatori dei top-5 campionati europei hanno fatto meglio solo in due: Lewandowski (89) e Ronaldo (63).
Dal 2018/19 ad oggi Alessandro Bastoni è l’unico giocatore di movimento italiano nato dopo l’1/1/1999 ad aver collezionato almeno 20 presenze in ciascuno degli ultimi tre campionati di Serie A (24 con il Parma 2018/19, 25 con l’Inter 2019/20, 21 con l’Inter 2020/21).

Fantacalcio: i consigli per la 25a giornata di Serie A

Serie A
Vergogna razzista in Lazio-Inter: versi contro Dumfries
3 ORE FA
Serie A
Sarri: "Polemiche così solo in Italia. Felipe aggredito, e i rossi?"
16 ORE FA