Verona e Torino dividono la posta e, esattamente come nella gara di andata, pareggiano 1-1 la sfida dello stadio "Marc'Antonio Bentegodi" valevole per la 35a giornata di Serie A. Gara equilibrata e combattuta, sullo 0-0 fino all'85', allorquando Vojvoda insacca di testa su cross mancino di Ansaldi. Il Toro pensa di aver realizzato il gol-salvezza, ma deve fare i conti - ancora una volta come a gennaio - col sinistro micidiale di Dimarco, in rete all'88'. Vediamo insieme migliori e peggiori del match.

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Serie A
Verona-Torino 1-1: botta e risposta finale Vojvoda-Dimarco
09/05/2021 A 12:53

=== Le pagelle dell'Hellas Verona ===

Ivor PANDUR 6,5: Juric decide di farlo esordire in Serie A nel finale di stagione e con ragione. L'estremo difensore classe 2000, croato calsse 2000, si dimostra esplosivo per reattività tra i pali, chiudendo la saracinesca sia al cospetto di Belotti che di Bonazzoli. Incolpevole sull'incornata di Vojvoda,
Pawel DAWIDOWICZ 5,5: mette grinta e ardore nei contrasti. Talvolta andando oltre le righe con un'ammonizione che lo tiene ancorato negli spogliatoi per il secondo tempo.
Dal 46' Giangiacomo Magnani 6,6: conferma il suo ottimo periodo di forma tra marcature preventive e diagonali realizzate con grande oculatezza.
Koray GÜNTER 6: un paio di chiusure rimarchevoli, ma anche un cartellino giallo preso un po' scioccamente, per aver allontanato il pallone a gioco fermo nel finale.
Federico CECCHERINI 6: preciso in marcatura, così come in fase di disimpegno.
Dal 71' Federico Dimarco 7: una sentenza, per il Torino. Il suo sinistro dalla distanza colpisce ancora, anche se da subentrato. Quarto gol in campionato per il laterale mancino: se ne vedranno delle belle in sede di calciomercato...
Marco Davide FARAONI 5,5: funziona solo a intermittenza lungo l'out di destra. Abbiamo certamente visto sue versioni migliori.
Antonin BARAK 6,5: sempre sgusciante. Suo l'appoggio vincente per Dimarco all'88'.
Ivan ILIC 6,5: buone geometrie in cabina di regia. Conferma le ottime impressioni suscitate nelle settimane e nei mesi passati.
Darko LAZOVIC 7: moto perpetuo lungo gli esterni, confeziona tanti palloni utili per Salcedo, Kalinic e compagni.
Eddie SALCEDO 6: un paio di colpi di testa e qualche discreto movimento là davanti, nel corso del primo tempo.
Dal 57' Kevin Lasagna 6,5: trascina l'azione del gol gi Dimarco, penetrando a tutta velocità lungo la destra.
Mattia ZACCAGNI 5,5: a parte un flipper d'area innescato sugli sviluppi di un corner, poche idee nella trequarti scaligera.
Dal 57' Ebrima Colley 5,5: pochi palloni toccati in fase offensiva.
Nikola KALINIC 5: riesce a durare un'intera partita, ma là davanti le polveri restano bagnate. Mai pericoloso.
Mister Ivan JURIC 6: la sua squadra torna a convincere lungo gli esterni. La carenza di un vero bomber, tuttavia, resta una costante.

=== Le pagelle del Torino ===

Salvatore SIRIGU 6,5: compie interventi davvero importanti nonostante un infortunio rimediato per una brutta caduta dopo 9'.
Alessandro BUONGIORNO 6,5: il giovane emerso dalla Primavera granata è protagonista di una nuova prestazione di rilievo. Francobolla Kalinic chiudendo ogni boccaporto.
Nicolas Nkoulou 5,5: pomeriggio difficile. Un giallo sotto diffida, qualche intervento in ritardo e un infortunio patito a inizio ripresa.
Dal 51' Lyanco 6: entra in partita sin da subito, senza particolari disattenzioni.
BREMER 6,5: svaria in diverse aree della retroguardia granata, sempre con grande puntualità.
Mërgim VOJVODA 6: difficile giudicare gare come la sua al "Bentegodi". Per 85' il peggiore in campo, con un pallone perso dietro l'altro. Poi, il colpo di testa imperioso (seconda rete granata, peraltro consecutiva dopo quella al Parma), che illude i granata. La sufficienza "politica" appare, in questo caso, la scelta migliore.
Tomas Rincon 6: gara sporca, ruvida, lungo la mediana, esattamente come gli chiede mister Nicola.
Dal 59' Sasa Lukic 6: apporta una buona dose di freschezza e contrasti vinti a metà campo.
Rolando MANDRAGORA 6: tra i migliori nella zona nevralgica granata nei primi 45'. Perde d'intensità nel corso della ripresa.
Simone VERDI 5,5: "si manifesta" solo a tratti. Gara tutto sommato abulica lungo la trequarti.
Dal 59' Daniele Baselli 6: tanta corsa e volontà in appoggio alla fase offensiva.
Cristian ANSALDI 6,5: cross pennellato, il suo, per il colpo di testa vincente di Vojvoda.
Antonio SANABRIA 5: pochi spunti là davanti per l'ex Betis Siviglia e Genoa.
Dal 78' Federico Bonazzoli 6: subito pericoloso con un'incursione che scalda i guantoni di Pandur.
Andrea BELOTTI 6: tanto pressing e cuore, ma il gol non arriva. Difficile, comunque, non considerarlo sufficiente.
Dal 78' SImone Zaza 6: bene in pressing nel finale di partita.
Mister Davide Nicola 6: la sua squadra disputa una partita attenta, in linea con l'obiettivo salvezza. Dopo Vojvoda s'illude, ma deve incassare la "sentenza Dimarco".

Juric: "Finale? Ho sentito un insulto e ho reagito"

Calciomercato 2020-2021
Inter, ma quale Telles: l'arma in più a sinistra è Federico Dimarco
18/07/2021 A 14:09
Calciomercato 2020-2021
Fiorentina: 15 milioni per Sensi; Luis Alberto: idea Milan
15/07/2021 A 17:48