"La stagione è stata a due facce: positiva nella prima parte con la Champions, ma poi nella seconda parte sono venuti meno i risultati, sicuramente non l'impegno. La partita contro l'Empoli è lo specchio della stagione, dove soprattutto in casa abbiamo raccolto davvero troppo poco". Ai microfoni di Sky Sport Gian Piero Gasperini commenta così la sconfitta contro i toscani che, unita al successo per 2-0 sulla Fiorentina sulla Juventus, estromette la Dea dall'Europa. Il tecnico della squadra bergamasca parla anche del suo futuro: "Io sono molto legato a questo ambiente che è straordinario e alla società, peccato però perché abbiamo buttato tutto in queste ultime partite. Ora bisogna incontrarci e parlare: avremo bisogno di confrontarci per capire cosa bisognerà fare. Io nei confronti della società sarò sempre grato e se la società vorrà fare diversamente ne prenderò atto: è importante avere condivisione, ci sono state novità in società e queste ultime partite devono far riflettere, bisogna capire se abbiamo le stesse vedute".
Serie A 2021-2022, la classifica aggiornata | Serie A 2021-2022, calendario e risultati | Serie A 2021-2022, la classifica marcatori aggiornata
Calciomercato
Dalla Francia: "Neymar via dal PSG". Inter: Sanchez blocca Dybala
3 ORE FA

L'ad Percassi: "Gasperini rimane al 100%"

"Se ripartiremo al 100% con Gasperini? Sì". Luca Percassi, amministratore delegato dell'Atalanta, risponde così ai microfoni di DAZN a una domanda sul futuro dell'allenatore: "Diciamo che è stata un'annata dai due volti. Una molto, molto bene, la seconda abbiamo subito, siamo stati sfortunati. Evidentemente è una stagione che ci ha reso protagonisti, abbiamo fatto molto bene in Champions, bene in campionato, bene in Europa. Negli ultimi mesi abbiamo sofferto, ma questo fa parte del calcio. Noi stasera ripartiamo da un pubblico che ha mostrato tutto l'affetto nei nostri confronti. Ripartiamo da qui per un'Atalanta più forte".
Sulla programmazione: "Pensiamo di avere una squadra che aveva tutto per ottenere determinate posizioni, se non ci siamo arrivati probabilmente abbiamo fatto qualche errore. Ripartiamo col fare le cose più semplici possibili, sapendo che per competere con determinate città e squadre è molto difficile. Il primo obiettivo è la salvezza, poi ogni stagione ha la sua storia".

Gasperini: "Sui falli di mano c'è confusione assoluta"

Calciomercato
Le 5 trattative che vi siete persi oggi (27/06)
UN GIORNO FA
Calciomercato
Monza, Galliani fuori dalla sede dell'Inter: "Pinamonti? Vediamo"
23/06/2022 A 15:35