Udinese-Juventus, match della 1a giornata della Serie A 2021-2022 andato in scena alla Dacia Arena di Udinese si è concluso col punteggio di 2-2. Al gol di Dybala e Cuadrado hanno risposto Pereyra e Deulofeu. Qui di seguito i voti ai protagonisti della partita per capire l'andamento della gara e per un primo sguardo in ottica fantacalcio.

Classifiche e risultati

Serie A 2021-2022, la classifica aggiornata | Serie A 2021-2022, calendario e risultati | Serie A 2021-2022, la classifica marcatori aggiornata
Serie A
Szczesny da incubo, la Juve si fa rimontare a Udine: è 2-2
22/08/2021 A 15:25

Le pagelle dell’Udinese

Marco SILVESTRI 6,5 – Incolpevole sui gol subiti, si supera nel finale con un gran intervento su Dybala.
Rodrigo BECAO 6,5 – Inizia un po’ a fatica, ma va in crescendo e prende le misure agli avanti bianconeri.
Bram NUYTINCK 5 – Saltato praticamente da fermo nell’occasione del gol di Cuadrado. Non accettabile in Serie A.
SAMIR 6 – Una discreta partita nella linea difensiva che in avvio soffre la Juve, ma poi prende le misure.
Nahuel MOLINA 6 – Tanti bei palloni messi dentro, non sempre però con la dovuta precisione.
Tolgay ARSLAN 6,5 – Da una sua azione personale nasce la rimonta dell’Udinese. Certo, a Szczesny deve una cena. O una stecca di sigarette, viste le abitudini del polacco. Dall’81’ JAJALO – sv.
WALACE 5,5 – Tanti, troppi errori nella fase di palleggio nel corso di una partita non precisissima.
Jean-Victor MAKENGO 5,5 – In fase offensiva si vede poco. Dà copertura, ma non può bastare. Dal 57’ Gerard DEULOFEU 6,5 – Al posto giusto nel momento giusto, ovvero lì a prendersi l’assist involontario di Okaka dopo il rinvio di Szczesny sui piedi del compagno di squadra.
Iyenoma UDOGIE 5 – Non mette mai in difficoltà Danilo: timido, paga l’esordio. Dal 57’ Jens STRYGER-LARSEN 6,5 – Decisamente meglio i friulani dal suo ingresso in campo, per un’Udinese che si fa intraprendente.
Roberto PEREYRA 7 – Dovrà essere lui il protagonista di questa stagione dell’Udinese dopo la partenza di De Paul. Ruolo che oggi l’argentino interpreta con dedizione e qualità: ci prova anche nel primo tempo – quando la sua squadra fa più fatica – ed è freddo dagli 11 metri.
Ignacio PUSSETTO 6,5 – Non è il più classico dei ‘9’ – o meglio, non lo è per nulla – ma interpreta con generosità e con la giusta attenzione il ruolo. Dall’81’ Stefano OKAKA 6,5 – Ha il merito di metterci corpo e piedone sull’ingenuità di Szczesny.
All. Luca GOTTI 6,5 – L’anno scorso salvò in scioltezza una squadra praticamente senza attaccanti e aggrappata al solo De Paul. Quest’anno proverà a fare la stessa cosa, senza De Paul. Partire con un punticino preso alla Juve è già un mezzo miracolo.

Le pagelle della Juventus

Wojciech SZCZESNY 3 – Come i punti che a causa sua la Juventus non è riuscita a raccogliere a Udine. Perché va bene le analisi su una ripresa troppo sorniona, ma senza le due papere i bianconeri questo match lo vincono.
DANILO 6 – Non si macchia di particolari errori. In avvio è molto positivo, poi scende un po’. Dalla sua comunque Udogie non fa danni.
Matthijs DE LIGT 5,5 – Qualche imperfezione di troppo in fase di marcatura, così come in uscita. La sensazione è che debba entrare in condizione.
Leonardo BONUCCI 6 – Dirige con regolarità il reparto senza macchiarsi di particolari errori o giocate degne di nota.
Alex SANDRO 6 – Non dà grande aiuto dal punto di vista offensivo, ma in una delle rare sortite mette un cioccolatino sulla testa di Morata. Proprio per questo, ci si aspetta più costanza.
Juan CUADRADO 7 – Entra nell’azione del primo gol e poi piazza il secondo, dimostrandosi un punto fisso di qualsiasi transizione juventina: da Allegri a Sarri passando per Pirlo e tornando ad Allegri. Certezza. Dal 74’ Federico CHIESA 6,5 – Aveva messo la palla giusta sulla testa di Ronaldo. Impatto positivo.
Rodrigo BENTANCUR 6,5 – E’ nell’assist a Dybala, è in una conclusione da fuori che coglie il palo, gioca con sostanza ed è protagonista positivo. Mezzo voto in meno per due o tre punizione davvero ingenue regalate all’Udinese. Dal 90’ LOCATELLI – sv.
Aaron RAMSEY 6 – Partita piuttosto anonima. Non brilla in cabina di regia per colpi di genio, ma esegue comunque dignitosamente il suo compito. Certo, alla Juventus dovrebbero chiedersi se “dignitoso” è l’aggettivo che vorrebbero sentire per il proprio regista. Dal 59’ Giorgio CHIELLINI 6 – Ingresso senza particolari lampi da segnalare.
Federico BERNARDESCHI 6 – Prestazione anche qui sufficiente: nessun errore ma nemmeno grandi giocate. E alla fine poi la Juventus deve affidarsi sempre agli stessi... Dal 59’ Dejan KULUSEVSKI 5,5 – Dovrebbe portare un po’ di peso all’attacco, ma non incide.
Paulo DYBALA 7 – Protagonista assoluto del primo tempo, apre con un mancino all’angolino e si inventa un’apertura in un tempo calcistico di gioco equivalente a un lampo: Cuadrado ringrazia. Nel finale sfiora il gol con il sinistro a giro. Da capitano, decide di fare il leader. Da solo o quasi, però, non può bastare.
Alvaro MORATA 6 – Così-così per larghi tratti della gara, sfiora il gol con un gran colpo di testa. Pochino, però, anche qui, per essere ‘il 9’ della Juventus. Dal 59’ Cristiano RONALDO 6 – Pronti-via e si mangia un gol non da lui, sparando fuori un colpo di testa in cui era tutto solo. Nel finale centra il gol da 3 punti che 3, forse 4, pixel, su un monitor, gli dicono non essere buono. Intristito dalla giornata e i suoi eventi, resterà nei prossimi giorni, certamente, ancora oggetto di discussioni.
All. Massimiliano ALLEGRI 6 – La sua Juventus riparte dai principi di gioco che conosce: compatta, sorniona, pronta a punire in ripartenza. Ritmi non esagerati, compitini precisi. Per vincere a Udine, sarebbe bastato. Gli errori di un singolo, oggi, lo puniscono. Da domani si vedrà.

Locatelli-Juve, che accoglienza! Applausi e l'abbraccio dei tifosi

Serie A
Juve: c'è luce col cambio modulo, ma la strada è ancora lunga
01/12/2021 A 09:32
Serie A
Allegri: "Morata? Ci si impunta con certi giocatori, non è giusto!"
29/11/2021 A 17:13