Si continua a discutere sul futuro dello sport italiano e internazionale dopo essersi messi alle spalle il momento forse più critico della pandemia di Covid-19. Con i Campionati Europei di calcio e Wimbledon si è ricominciata a vedere una condizione simile alla normalità, con stadi ed impianti popolati dal pubblico senza particolari conseguenze. Nel Belpaese invece, nelle partite degli Europei svolte a Roma, lo stadio Olimpico non ha avuto a disposizione la capienza totale: a inizio giugno era stato firmato un decreto che permetteva l’accesso di 16mila spettatori, il 25% della capienza dell’impianto. Le cose però potrebbero cambiare in breve.
Parola della sottosegretaria allo Sport Valentina Vezzali, che poco prima di partire per il Giappone alla volta dei Giochi Olimpici ha scritto un tweet con cui ha annunciato la volontà di evolvere questa situazione: "Capienza del 75% per gli impianti sportivi all’aperto e del 50% per quelli al chiuso in zona bianca e, in zona gialla, aumentare gli attuali limiti massimi di 1000 persone all’aperto e 500 al chiuso. È questo ciò che ho chiesto alla cabina di regia prima di partire per Tokyo2020".
Serie A
Lazio, calciatori no vax. Il club: "Li convinceremo"
7 ORE FA
Parole che significherebbero un passo in avanti verso una condizione precedente alla pandemia globale e una manna dal cielo per le società sportive, che fanno della vendita dei biglietti degli eventi sportivi una branca importante dei propri guadagni. Ciò che è stato dichiarato dalla Vezzali segue la linea della stessa plurimedagliata olimpica nella scherma, che da giorni auspicava un possibile movimento sulla tematica.

KESSIÉ TRASCINA LA COSTA D'AVORIO: SUPER-GOL CONTRO L'ARABIA SAUDITA

Serie A
Lazio: 5 gol alla Triestina, brilla Luis Alberto
20 ORE FA
Serie A
Trofeo Berlusconi: Monza-Juventus il 31 luglio alle 21
20 ORE FA