Il Jiangsu FC, campione di Cina in carica, è in vendita. La notizia fa eco anche in Italia visto che il presidente del club è Zhang Jindong, capo del colosso Suning nonché numero 1 dell’Inter. Dopo le voci di una cessione della società nerazzurra, da tempo in trattativa con Bc Partners ma al momento bloccata per la distanza tra domanda e offerta di circa 200 milioni di euro, si va verso la cessione della “gemella” cinese.


Come riporta Titan Sports Plus, il club che fu acquistato per 75 milioni di euro nel 2015 oltre ad essere ufficialmente in vendita, potrebbe essere spostato lontano da Nanchino, sua sede d’origine. Questa decisione prende corpo dopo che Zhang Jindong aveva parlato “di tagli o chiusure alle attività non rilevanti per il settore del commercio al dettaglio” e il calcio in questo momento non rientra nelle priorità del gruppo leader nella vendita di elettrodomestici e prodotti elettronici.
Serie A
Milan-Inter, chi vince il derby delle seconde linee?
5 MINUTI FA
Intanto, con la Supercoppa di Cina – prima partita ufficiale per il Jiangsu – che aprirà la stagione il 1 aprile, la squadra non ha ancora ripreso ad allenarsi. Questo può sottolineare il grande momento di incertezza che sta vivendo il club.

Eder in gol, Suning campione e Cannavaro ko: gli highlighs

Serie A
Gravina: "Plusvalenze? Stiamo seguendo il problema"
16 MINUTI FA
Calciomercato 2020-2021
United rassegnato, Pogba via in estate: la Juve ci prova?
43 MINUTI FA