Un rigore sbagliato e tanti insulti. Giornata da dimenticare per Tammy Abraham, con l’attaccante del Chelsea che è stato decisivo con il suo errore ai tiri di rigore per ‘regalare’ la Supercoppa europea al Liverpool di Klopp. Serata da dimenticare per Abraham anche per i tanti insulti razzisti a seguito della partita, con il classe ’97 bersagliato dagli eroi da tastiera, o meglio dagli idioti, sul profilo ufficiale dei blues.
In soccorso del povero Abraham si è subito esposta la Kick It Out, organizzazione per la difesa dei diritti dei calciatori che hanno subito insulti a sfondo razzista...
Questo genere di abuso è sempre più prevedibile, ma non meno disgustoso. Inviamo tutto il nostro supporto a Tammy e ribadiamo la nostra richiesta a Twitter e agli altri social media di reprimere queste manifestazioni offensive. È un invito all’azione, vogliamo sapere cosa verrà fatto per affrontare questo insidioso problema
Supercoppa Europea
Stéphanie Frappart meglio della VAR: il paradosso di una serata storica
15/08/2019 ALLE 14:17
Immediata la risposta del Chelsea attraverso un suo portavoce
Siamo disgustati dai post che abbiamo visto sui social media. Il Chelsea ritiene inaccettabili tutte le forme di comportamento discriminatorio. Non ha spazio in questo club chi, essendo in possesso di un abbonamento o chiunque abbia acquistato un biglietto o qualsiasi tifoso del Chelsea, si renda responsabile di tali comportamenti. Intraprenderemo le azioni più forti possibili contro i responsabili
Insomma, chiunque venga riconosciuto ed è fan dal Chelsea non potrà più accedere allo stadio dopo questo episodio.
Supercoppa Europea
Le 5 verità di Liverpool-Chelsea: dubbi sulla formazione di Klopp, Lampard merita una chance
15/08/2019 ALLE 06:11
Supercoppa Europea
Le pagelle di Liverpool-Chelsea 7-6: Adrian sogna ad occhi aperti, Mané fa doppietta
15/08/2019 ALLE 00:02