Ciclismo
Strade Bianche

Che rimonta della Annemiek Van Vleuten! Seconda vittoria alle Strade Bianche: Longo Borghini 5a

Condividi con
Copia
Condividi questo articolo

Annemiek VAN VLEUTEN - Strade Bianche 2020 - Getty Images

Credit Foto Getty Images

DaOAsport
01/08/2020 A 14:45 | Aggiornato 01/08/2020 A 15:08

Dal nostro partner OAsport.it

Annemiek van Vleuten si aggiudica la Strade Bianche femminile con un'incredibile rimonta, conquistando così il suo secondo successo consecutivo sulle strade senesi dopo la vittoria di un anno e mezzo fa. La ciclista della Mitchelton-Scott è riuscita a staccare all'altezza dell'ultimo km la maiorchina Mavi Garcia (Alé BTC Ljubljana), poi si sono piazzate Leah Thomas, van der Breggen e l'Elisa Longo Borghini che è stata la migliore delle italiane. Onore al merito per le cicliste della Trek Segafredo women che nella mattina si erano svegliate senza bici, con il camion della squadra che ha subito un furto da professionisti nella notte. Ad aiutarle sono stati quindi gli uomini fornendo le loro bici di riserva in vista della prova maschile.

L'ordine d'arrivo

Strade Bianche

Ladri di biciclette in azione alla Strade Bianche: furto nel camion della Trek-Segafredo

01/08/2020 A 09:54
CorridoreSquadraTempo
1. Annemiek VAN VLEUTENMitchelton-Scott4h03'54''
2. Mavi GARCIAAlé BTC Ljubljana+22''
3. Leah THOMASÉquipe Paule Ka+1'53''
4. Anna VAN DER BREGGENBoels-Dolmans+2'05''
5. Elisa LONGO BORGHINITrek-Segafredo Women+2'11''
6. Marianne VOSCCC-Liv+2'26''
7. Cecilie LUDWIGFDJ Nouvelle Aquitaine Futuroscope+2'40''
8. Lisa BRENNAUERCeratizit-WNT+3'26''
9. Karol-Ann CANUELBoels-Dolmans+4'20''
10. Marta BASTIANELLIAlé BTC Ljubljana+5'20''

Cronaca

Il primo tentativo di fuga è ad opera di Giorgia Vettorello (Top Girls Fassa Bortolo) e Melissa van Neck (Bepink), ma dopo il primo tratto di sterrato il plotone ricompone agevolmente la frattura. Durante il prosieguo della corsa avviene un graduale processo di selezione, determinato anche dal gran caldo e dalla fastidiosissima polvere: subito si forma un gruppo di testa di una cinquantina di unità, che poi scende a venti e, successivamente, a undici, tra cui Soraya Paladin (CCC-Liv) ed Elisa Balsamo (Valcar-Travel&Service).

A 46 km dal traguardo Mavi Garcia rompe gli indugi e si lancia in una fuga solitaria. La spagnola, approfittando della mancanza di collaborazione delle inseguitrici, guadagna terreno di minuto in minuto. La ciclista che prova a starle dietro con più convinzione è Leah Thomas, che però incappa in una caduta e deve rinunciare all’inseguimento. A meno di 17 km dall’arrivo, però, la campionessa in carica, nonché favorita della vigilia, Annemiek van Vleuten, dà il via a una rincorsa spettacolare: partendo da dietro, l’olandese recupera secondi a vista d’occhio e infiamma il finale di corsa. A 6 km dal traguardo avviene il ricongiungimento: le due vanno insieme verso Piazza del Campo, fino a quando la van Vleuten aumenta il passo e stacca definitivamente Mavi Garcia: la campionessa del mondo chiude con 22” di vantaggio sulla spagnola e bissa il successo dell’anno scorso.

La rimonta e la stoccata finale: rivivi il numero di Annemiek van Vleuten alla Strade Bianche 2020

00:02:59

Ciclismo

Strade Bianche e polvere di stelle: il nuovo classico Van Aert

IERI A 07:51
Strade Bianche

Dal protocollo a van Aert, da Formolo a Bettiol: le 5 cose che abbiamo imparato dalle Strade Bianche

02/08/2020 A 08:07
Contenuti correlati
CiclismoStrade BiancheAnnemiek van VleutenElisa Longo Borghini
Condividi con
Copia
Condividi questo articolo