Cala il sipario sul Tour de France con la classica volata sugli Champs-Élysées dove a trionfare è stato ancora una volta Caleb Ewan. L’australiano si conferma come miglior sprinter del Tour con il terzo successo personale a questa edizione, anche se a vincere la classifica a punti è ancora una volta Peter Sagan. Per lo slovacco è la 7a maglia verde in carriera al Tour, con Sagan che supera così il record di Erick Zabel. Bernal può finalmente festeggiare per la sua maglia gialla: il primo colombiano della storia, il terzo più giovane di sempre. Sul podio anche Geraint Thomas (2°) e Kruijswijk (3°), oltre ad Alaphilippe (super combattivo) e Bardet (maglia a pois).

L'ordine d'arrivo

Tour de France
Tour de France 2019: da Bruxelles a Parigi, tutte le tappe in diretta integrale su Eurosport 1
11/07/2019 A 22:40
CorridoreTempo
1. Caleb EWAN (Lotto Soudal)3h04'08''
2. Dylan GROENEWEGEN (Jumbo Visma)st
3. Niccolò BONIFAZIO (Direct Énergie)st
4. Maximiliano RICHEZE (Deceuninck-Quick Step)st
5. Edvald BOASSON HAGEN (Dimension Data)st
6. André GREIPEL (Arkéa Samsic)st
7. Matteo TRENTIN (Mitchelton Scott)st
8. Jasper STUYVEN (Trek Segafredo)st
9. Nikias ARNDT (Sunweb)st
10. Peter SAGAN (Bora Hansgrohe)st

Si fa festa con Bernal e il Team Ineos

Solita passerella fino a Parigi, con il Team Ineos e Egan Bernal a festeggiare per la conqusita della maglia gialla. Non è corsa vera fino ai -50 km dal traguardo, prima dell’ingresso nel circuito che porta i corridori sugli Champs-Élysées. All’inizio del circuito partono all’attacco in quattro: provano la ‘fagianata’ Omar Fraile (Astana), Tratnik (Bahrain Merida), Politt (Katusha Alpecin) e Scully (Education First). I quattro però non superano i 25’’ di vantaggio e ai -14,5 km restano solo Scully e Tratnik a comporre la testa della corsa. Il gruppo però ritorna inesorabile e ai -12 km dal traguardo ecco che la fuga si esaurisce.

Niente volata per Colbrelli! Viviani troppo dietro, vince Ewan su Bonifazio

Fatica nelle retrovie del gruppo Colbrelli che viene riportato sotto da Vincenzo Nibali mentre Matthews dice addio alla volata per la rottura del cambio. Comincia il lavoro della Quick Step di Viviani in testa al gruppo, ma ai -6 km ecco un tentativo di Van Avermaet, subito ripreso dagli uomini della Lotto Soudal. Alla flamme rouge Sagan e Viviani sono troppo dietro ed è Boasson Hagen a far partire la volata: viene fuori bene Niccolò Bonifazio, ma dalle retrovie spunta Caleb Ewan che fa tris dopo i successi di Tolosa e Nîmes con l’australiano che supera agevolmente Groenewegen e lo sprinter Direct Énergie. Matteo Trentin è 7°, solo 10° Peter Sagan ma gli è sufficiente per conquistare la 7a maglia verde in carriera. Poi Colbrelli 11°, Pasqualon 13°, mentre Viviani si piazza solo al 18° posto.

La classifica generale

CorridoreTempo
1. Egan BERNAL (Team Ineos)82h57'00''
2. Geraint THOMAS (Team Ineos)+1'11''
3. Steven KRUIJSWIJK (Jumbo Visma)+1'31''
4. Emanuel BUCHMANN (Bora Hansgrohe)+1'56''
5. Julian ALAPHILIPPE (Deceuninck-Quick Step)+4'05''
6. Mikel LANDA (Movistar)+4'23''
7. Rigoberto URÁN (Education First)+5'15''
8. Nairo QUINTANA (Movistar)+5'30''
9. Alejandro VALVERDE (Movistar)+6'12''
10. Warren BARGUIL (Arkéa Samsic)+7'32''
11. Richie PORTE (Trek Segafredo)+12'43''
12. Guillaume MARTIN (Wanty-Gobert)+22'08''
13. David GAUDU (Groupama-FDJ)+24'03''
14. Fabio ARU (UAE Emirates Team)+27'41''
15. Romain BARDET (AG2R)+30'28''
Tour de France
Pogacar: "Se le gambe ci saranno proverò sicuramente a recuperare"
11/09/2020 A 14:22
Tour de France
Rolland: "Le salite sono impegnative, ma ho la giusta ispirazione"
11/09/2020 A 14:18