Lewis Hamilton dice 100! L’inglese, infatti, ha conquistato la pole position al termine delle qualifiche del Gran Premio di Spagna, quarto appuntamento del Mondiale di Formula Uno 2021 e ha tagliato questo traguardo incredibile che lo mette ancor più nella leggenda della massima categoria del motorsport.
Domani, quindi, il pilota inglese scatterà davanti a tutti per la centesima volta nella sua splendida carriera e lo farà fianco a fianco con Max Verstappen, il suo rivale numero uno di questa stagione. Il sette volte campione del mondo ha fatto vedere per l’ennesima volta perchè è il più grande pilota sul giro secco della storia, trovando il tentativo perfetto già nel primo tentativo della Q1, non riuscendo a ribadire il suo 1:16.741 che, quindi, domani lo metterà a condurre il gruppo al via della gara catalana.
Il suo commento nel corso delle interviste post-qualifiche spiega perfettamente le sue emozioni del momento: “Sono in estasi per questo traguardo! Davvero incredibile pensare di avere toccato quota 100 pole position. Non posso che ringraziare tutto il team, dalla pista alla fabbrica. Ognuno di loro, giorno dopo giorno, mi sprona a dare sempre di più e ad alzare l’asticella. Se torno con la mente al 2013, quando ho deciso di sbarcare in Mercedes, non avrei mai pensato di raggiungere una cifra simile”.
GP Ungheria
Hamilton in testa alla pausa: Red Bull, ora serve la reazione
IERI A 06:52
Il nativo di Stevenage passa poi ad analizzare il suo sabato in pista: “Il fine settimana non è stato semplice, devo ammetterlo. Nella FP3 siamo andati bene, come tutto il weekend, ma abbiamo deciso di apportare qualche piccolo cambiamento, un vero e proprio azzardo in quel momento, anche perchè non dovevamo certo dimenticarci della gara. Dopo queste novità sono sceso in pista e ho temuto che avessimo imboccato la strada sbagliata, dato che avevo molto sottosterzo. Per cui ho capito che avrei dovuto dare tutto me stesso in ogni giro, inseguendo i rivali. Nella Q3 il mio primo tentativo è stato nettamente il migliore della giornata, nonostante la macchina non entrasse in curva come volevo. Mi sembrava pigra, a quel punto ho deciso di piazzare qua e là qualche aggiustamento personale, un millimetro dopo l’altro. Nel secondo tentativo ho riprovato a migliorare ma non ci sono riuscito, peccato”.
GP Ungheria
Hamilton: "Pazzesco essere rimasto solo in griglia"
01/08/2021 A 16:26
GP Ungheria
Sainz: "Incidente causato da una raffica di vento"
31/07/2021 A 15:24