Una tragedia ha sconvolto il mondo dell'hockey su ghiaccio. Timur Faizutdinov, giovane giocatore russo della Dynamo San Pietroburgo, è morto per le conseguenze di un violentissimo colpo alla testa ricevuto durante una partita. Il talento 19enne è stato centrato all'altezza della nuca dal disco. L'incidente gli ha causato danni gravissimi, nonostante il caschetto, e i medici non sono riusciti a salvarlo. Dopo alcuni giorni di ricovero presso l'ospedale di Yaroslavl, il ragazzo si è spento. Il giocatore era impegnato con la formazione giovanile della Dynamo San Pietroburgo, nel match valido per i play-off di campionato contro il Loko Yaroslavl di venerdì scorso quando è stato colpito in testa dal dischetto. Dopo aver accusato il colpo, il 19enne ha provato a restare in piedi, ma si è subito accasciato sul ghiaccio portandosi le mani sulla testa. Compagni e avversari inizialmente non si sono accorti della gravità della situazione, diventata palese dopo qualche minuto quando sono intervenuti i sanitari.
Immobilizzato e messo sotto ossigeno, Timur Faizutdinov è stato trasportato immediatamente in ospedale dove ha lottato tra la vita e la morte per qualche giorno. Purtroppo, però, alla fine il colpo rimediato al cranio, nonostante il casco, si è rivelato fatale per il ragazzo, con la Federazione e il suo club che hanno ufficializzato la notizia del decesso. Tutto il panorama hockeystico russo e non solo è sconvolto, così come Dmitry Tyuvilin, l'avversario che involontariamente aveva lanciato il disco colpendo in pieno lo sfortunato Timur. La Lega ha deciso di onorare la memoria del giocatore scomparso con un minuto di silenzio che sarà osservato su tutti i campi nel prossimo turno.
Hockey su Ghiaccio
Muore a 25 anni Colby Calvert, stella degli Edmonton Oilers
11/04/2020 A 17:41
NHL
Tampa Bay fa il bis: trionfo in Stanley Cup contro Montreal
08/07/2021 A 06:35
Hockey su Ghiaccio
Tragedia in NHL: Matiss Kivlenieks muore colpito da un petardo
06/07/2021 A 08:07