Beffa atroce per Alice Bellandi, uscita sconfitta con grandi rimpianti dal quarto di finale contro l’olandese Sanne Van Dijke valido per i Giochi Olimpici di Tokyo 2021 nella categoria fino a 70 kg di judo. Al Nippon Budokan, l’azzurra si è resa protagonista di un incontro spumeggiante, tenendo testa alla n.3 del ranking mondiale e dimostrando finalmente tutto il suo talento anche ai massimi livelli internazionali.
La bresciana classe 1998, dopo una prima fase di studio nel Kumi Kata, ha preso progressivamente le misure alla rivale diventando sempre più pericolosa col passare dei minuti. A 30″ dalla fine dei regolamentari l’episodio che sembra poter portare l’italiana in semifinale: Bellandi proietta a terra di schiena l’olandese in due tempi e mette a segno il waza-ari, ma al termine dell’azione la giuria rivaluta un attacco precedente di Van Dijke assegnando un punto anche alla campionessa continentale in carica.
L’incontro si trascina così al Golden Score, dove entrambe le atlete ricevono uno shido per ostruzionismo nel Kumi Kata. L’olandese viene sanzionata con un secondo shido ed è ormai spalle al muro, ma nel momento più difficile riesce a proiettare Bellandi aggiudicandosi il combattimento per ippon dopo quasi 7 minuti complessivi.
Tokyo 2020
Non affrontò l'avversario israeliano: judoka algerino sospeso 10 anni
14/09/2021 ALLE 19:00
Non tutto è perduto comunque per la nostra portacolori, che ha comunque guadagnato il pass per i ripescaggi ed è quindi a due vittorie da una possibile medaglia di bronzo nei 70 kg. Alle ore 10 italiane Alice dovrà vedersela con la fortissima croata Barbara Matic (sconfitta a sorpresa dall’austriaca Polleres), campionessa iridata in carica, per poi affrontare eventualmente la perdente della semifinale tra la nipponica Arai e la russa Taimazova.
Tokyo 2020
CENTRACCHIO: "SENZA ODETTE NON SAREI MAI ARRIVATA A TOKYO"
01/08/2021 ALLE 09:10
Tokyo 2020
GIUFFRIDA: "BRONZO PESANTISSIMO, MA A PARIGI VOGLIO L'ORO"
01/08/2021 ALLE 09:02