Marquez: "Gara e weekend perfetti"

"E' stata una giornata perfetta. Ero concentrato dall'inizio, tutto è andato benissimo, per tutto il weekend abbiamo spintoSapevo che i miei punti forti erano i primi 5 giri e ho dato il cento per cento. Poi ho mantenuto il passo, senza spingere troppo, gestendo bene le gomme e la moto.
GP Argentina
In Argentina stravince Marquez, Valentino Rossi splendido 2° davanti a Dovizioso
31/03/2019 A 17:50

Valentino Rossi: "Che roba bella, podio importantissimo"

Sono felice per me e il team, era tanto che non salivo sul podio, avevamo bisogno di questo risultato. Abbiamo lavorato molto bene, ho girato come quando ero giovane, mi sono divertito. In gara sono andato bene, mi aspettavo di avere più passo di Dovizioso, c'erano due punti in cui ero più veloce, è andata bene. Sono felice, è un grandissimo risultato. Sono molto felice per me e per il team perché era tanto che non salivo sul podio (2° posto al Sachsenring, luglio 2018) e avevamo bisogno di questo risultato. Ho girato bene fin dal venerdì, come giravo quando ero giovane ed è andata bene: mi aspettavo di avere più passo però sono riuscito a star dietro alla Ducati. Sapevo che c'erano due-tre punti in cui potevo provarci e nel finale sono entrato, è stata una botta di adrenalina come sempre all'ultimo giro e Dovi non è riuscito a fare il solito incrocio, lui che è il re di questa manovra. Noi in frenata andiamo bene, dobbiamo lavorare su altre cose

Dovizioso: "Contenti, ma se vogliamo giocarci il titolo non possiamo fare i salti di gioia"

Sono contento perché abbiamo preso dei punti importanti , ma non felice per come si sono comportate le gomme. Cercavo di gestire l'anteriore e alla fine Vale è riuscito a passarmi: lì non sono riuscito a stargli dietro. Non sono contento per la terza posizione perché il secondo posto era lì, ma il podio va bene: se non puoi giocarti la vittoria devi portare a casa almeno questo. Marc è stato impressionante, fa la differenza, ma noi dobbiamo capire come crescere e arrivare a essere competitivi fino alla fine. Dobbiamo spingere dove siamo forti e ottenere il massimo in casi come questi in cui c'è uno che domina in questo modo. Insomma sono contento, ma se vogliamo giocarci il tittolo con un pilota come Marquez non possiamo essere felici fino in fondo e studiare dove possiamo migliorare.
MotoGP
"Ma perché mi rompi i c.." Quando Biaggi incontrò Rossi in ascensore
IERI A 15:12
MotoGP
Stoner: "Nel 2011 ho goduto a vedere Rossi soffrire in Ducati"
24/11/2021 A 15:48