Danilo PETRUCCI Voto 10: Ma che bello! Gara incredibile, una vittoria dal sapore speciale. Deve naturalmente ringraziare la pioggia, ma appena arriva l'acqua festeggia. Parte alla grandissima e si porta subito in testa. A metà gara combatte col compagno di squadra, ma resiste agli attacchi e vince in solitaria. Una vittoria che riscatta una bruttissima annata, su una moto su cui proprio non si trova.

MotoGP
Rossi, che disastro: a Le Mans terza caduta di fila
11/10/2020 A 11:29

Alex MARQUEZ Voto 9: Insieme a Petrucci, c'è un altro rider che riesce a inzittire le milioni di critiche arrivate. Si chiama Alex Marquez, il "fratellino raccomandato" di Marc Marquez. Gara stupenda di Alex, che parte dalle retrovie e sfrutta al meglio le condizioni per una super rimonta, impronosticabile. Ne arriva una seconda piazza che fa tantissimo morale. Ora c'è da migliorare ancora di più, soprattutto sull'asciutto.

Pol ESPARGARO Voto 8: Dopo aver ottenuto il primo podio con KTM nel 2018 a Valencia sull'acqua, si conferma mago in queste condizioni. Terzo podio per lui in stagione, bravissimo a recuperare sui primi nella fase centrale della corsa senza aver nessuno da seguire.

Andrea DOVIZIOSO Voto 7 e mezzo: Ci voleva una gara del genere per rialzare il morale del Dovi, finito sotto i tacchi dopo le ultime uscite. Il forlivese parte alla grande e combatte con Petrucci per oltre metà gara. A dieci giri dalla fine attacca il compagno, ma Petrux ne ha di più e scappa. Si ritrova coinvolto in un momento da brivido insieme a Rins e Miller che gli fa perdere qualche metro, ma in verità nel finale non ne ha e quindi chiude quarto. Torna a guadagnare punti su Quartararo e riapre il mondiale. Ora bisogna tornare alla vittoria.

Johann ZARCO Voto 7: Gara strana di Johann. Malissimo ad inizio gara, nel finale però è l'uomo più veloce in pista e chiude quinto, passando Oliveira all'ultima curva. E' la migliore moto non ufficiale all'arrivo. Traguardo raggiunto.

Fabio QUARTARARO Voto 5: Fino alle 13.50 doveva essere un monologo del francese, chiamato a vincere a casa sua. La pioggia rovina tutti i piani e il più dispiaciuto è El Diablo, che sull'acqua non è per nulla a posto e chiude nono al traguardo, sfruttando le tante cadute. La cosa positiva per lui è di aver terminato davanti a Mir.

Alex RINS Voto 6: Gara di difficile valutazione per Alex Rins, super fino al momento della scivolata. E' l'ennesima occasione buttata al vento per lo spagnolo della Suzuki, che poteva anche vincerla oggi.

Jack MILLER Voto 7: Bene ma non benissimo. Fino a quando è in gara è sempre in lotta con le altre due Ducati, ma da un mago della pioggia come lui ci si aspettava una partenza a razzo e una possibile fuga. Invece l'australiano rimane li guardingo per oltre metà corsa. Poi però arriva il problema tecnico e il ritiro amaro.

Joan MIR Voto 4: Male male. Da un certo punto di vista deve ringraziare la pioggia, dato che perde solo due punti su Quartararo grazie all'acqua. Ma il weekend è completamente negativo, sia sull'asciutto che sul bagnato. Almeno sull'acqua Rins recupera a suon di giri super, Joan invece naviga ai margini della zona punti.

Maverick VIÑALES Voto 4: Anche lui sprofonda come tutte le M1. Lui ha il demerito di partire anche malissimo. Alla fine chiude decimo e aiuta Quartararo rubando un punto a Mir.

Pecco BAGNAIA Voto 3: Prima gara in MotoGP sull'acqua e fatica dalla prima curva. Chiude solo 13mo, a oltre 30 secondi dai primi. Malissimo.

Valentino ROSSI Voto 3: Terzo errore di fila, tutti per colpa sua. Periodo nero per il Dottore dopo alcune belle gare del mondiale. Le condizioni erano difficili ma lui scivola malamente in curva uno. Un vero peccato.

Marquez: “Sono vicino al rientro, questo è un mondiale strano”

Gran Premio di Francia
Rossi-Dovizioso, sete di riscatto: le 5 domande al GP di Francia
08/10/2020 A 12:45
MotoGP
Rossi in Petronas dal 2021: è ufficiale
26/09/2020 A 10:30