La “bomba mediatica” sganciata dal Times alcuni giorni fa, relativamente a una cancellazione dei Giochi Olimpici di Tokyo, ha avuto delle immediate reazioni. Da parte dell’asset governativo nipponico è arrivata una secca smentita, sostenendo che vi sia la determinazione e la volontà di organizzare le Olimpiadi, tenendo conto della situazione complicata a causa del Covid-19. Nello stesso tempo, dal CIO è stato emanato un comunicato nel quale si è detto con forza che quanto riportato dall’autorevole testata britannica fosse assolutamente falso.

Giochi Olimpici
La torcia olimpica è pronta a partire: al via il 25 marzo
25/02/2021 A 10:52

Un contesto difficile quello giapponese, con un numero di casi crescente, 11 delle 47 prefetture del Paese in stato di emergenza fino al 7 febbraio e un’opinione pubblica molto preoccupata per gli effetti della pandemia. Ecco che un pensiero è stato espresso dal presidente della IAAF Sebastian Coe che, in un’intervista alla BBC, ha chiarito il suo punto di vista in merito, ritenendo che ci siano possibilità che i Giochi si possano tenere a porte chiuse: “Mi piacerebbe avere gli appassionati, ma se l’unico modo per garantire sicurezza è quello delle porte chiuse, penso che lo si possa accettare“, le parole di Coe che ha aggiunto: “Non credo che la cancellazione delle Olimpiadi sia una cosa realistica“, in merito a quanto detto precedentemente.

Da questo punto di vista, per il n.1 della IAAF si tratta di una sfida che si può vincere: “Ci sono due differenze davvero grandi rispetto al 2020: uno è il vaccino e l’altro aspetto riguarda gli atleti che si stanno allenando, avendo accesso alle aree preposte per la preparazione, e gareggeranno“.

Primo ministro Giappone: "Olimpiadi simbolo della vittoria"

Tokyo 2020
Bolla nel villaggio olimpico per la cerimonia d’apertura
23/02/2021 A 14:33
Tokyo 2020
Mancano 150 giorni a Tokyo 2020, tra speranze e incertezze
23/02/2021 A 10:17