Prestazione vertiginosa a muro (addirittura 16 stampate), sugli scudi il solito opposto Gabriele Nelli (24 punti, 3 muri) che sta regalando delle prestazioni di lusso, doppia cifra per il centrale Simone Anzani (12, 5 muri) e lo schiacciatore Oreste Cavuto che ha risposto presente (11 punti, 50% in attacco) affiancato da Oleg Antonov (9), Roberto Russo il secondo centrale (8), impeccabile Simone Giannelli in cabina di regia, Fabio Balaso il libero. Al Giappone non sono bastati Yuki Ishikawa (14) e Issei Otake (12, entrato a metà incontro). Ora contro Australia e i padroni di casa della Bulgaria serviranno altre due vittorie per avvicinare le Final Six.

Cronaca

L’Italia si trova sotto 3-5 nel primo set dopo un errore in palleggio di Giannelli e un diagonale out di Antonov, ma gli azzurri rimangono sempre in scia anche dopo due aces consecutivi di Fuji (9-11). I giapponesi alzano le barricate in difesa, ma gli azzurri non mollano: pipe di Cavuto, parallela e muro di Nelli per il sorpasso (16-15). Arriva anche un break grazie al muro di Anzani su Ri (18-16), ma Nelli commette due errori consecutivi seguiti dai vincenti di Ishikawa e Nishida (19-21). Diagonale di Cavuto, poi Anzani si scatena con due muri da urlo (23-21), ma gli azzurri si bloccano con un servizio sbagliato da Candellaro, poi ci sono la pipe di Ishikawa, l’errore offensivo di Antonov e l’ace di Ishikawa per chiudere i conti nel primo set.
Nations League femminile
Paola Egonu salta l’ultima tappa di Nations League. L'azzurra rientrerà nelle Final Six
14/06/2019 A 12:47
Lotta serratissima in avvio di secondo parziale, poi sul 6-6 gli azzurri alzano il ritmo approfittando di quattro errori avversari (11-7). Ace di Russo, pipe di Antonov e muro di Giannelli per il 15-9. Russo poi sale in cattedra con due muri stellari intervallati da un primo tempo (22-12), un’invasione avversaria consegna il pareggio all’Italia.
L’Italia allunga nella terza frazione a suon di muri, uno di Nelli e due di Anzani per il 5-1. Il Giappone però non molla, il vincente di Otake e l’ace di Ishikawa tengono in scia gli asiatici (7-4) prima che Anzani diventi protagonista con free-ball e primo tempo (9-4). L’Italia non riesce a controllare la situazione e subisce un micidiale parziale, da 11-6 a 11-14 sul servizio di Otake. Pronta reazione con mani-out di Lavia e muro di Russo (14-14), la svolta arriva col missile di Cavuto dopo una gran difesa di Lavia (18-17) prima dei due vincenti di Nelli che valgono il 21-18. L’Italia però sciupa ancora il vantaggio, arriva sul 24-23 e si farà annullare quattro set-point prima che Nelli firmi due colpi da urlo dalla seconda linea per chiudere i conti.
Muro di Cavuto, diagonale di Nelli, ace di Giannelli per il 7-4 della nostra Nazionale nel quarto set. Lavia si dimostra in ottima forma con un pallonetto e un mani-out (11-8), ma poi sbaglia un servizio e Takano segna due punti per il pareggio a quota 12. Inizia una nuova battaglia punto a punto poi Lavia attacca sulle mani alte del muro e Nelli firma l’ace del 19-17. Nelli e Lavia siglano due vincenti pesantissimi (22-19), Otake sbaglia il servizio e Cavuto chiude con un muro imperiale.
Nations League femminile
Italia stellare a Perugia: 3-1 alla Russia e qualificazione matematica alle Final Six
13/06/2019 A 20:21
Pallavolo
Matteo Piano, che sfortuna! Lesione al legamento crociato del ginocchio, stagione addio
22/10/2019 A 16:22