Parte al meglio l’Italia femminile nelle qualificazioni ai Mondiali di rugby femminile. A Parma le azzurre hanno battuto la Scozia in un match in cui hanno messo in chiaro le cose fin dal primo tempo, con quattro mete a chiudere la pratica. Vittoria fondamentale per le ragazze di Di Giandomenico in vista dei prossimi impegni nel torneo.
Parte fortissimo l’Italia, che subito conquista una punizione. Va in touche la squadra di Di Giandomenico, lunga maul, vantaggio per le azzurre e dopo neanche due minuti di gioco è Giada Franco a raccogliere l’ovale, ripartire e meta per il 7-0. Risponde, però, subito la Scozia che con due falli conquista un piazzato facile nei 22 metri e accorcia dalla piazzola. Azzurre un po’ troppo fallose in questo avvio, anche se in difesa sono molto aggressive. Un bellissimo break di Ostuni Minuzzi riporta in fase offensiva l’Italia che mette in grosse difficoltà le avversarie. Ma un passaggio forzato permette il contropiede alla Scozia e fallo azzurro sui 22 difensivi. Si salvano le azzurre e tornano a spingere in attacco.
Rugby
Sei Nazioni U20: un’Italia da urlo spaventa l’Inghilterra
13/07/2021 A 15:58
Si sblocca l’Italia al 21’. Ottima azione di Ostuni Minuzzi, poi palla a Maria Magatti che si invola, evita benissimo un placcaggio e alla fine si allunga schiacciando per il 12-3. Azzurre ciniche ora, con la Scozia che sbaglia una touche, palla recuperata da Bettoni, poi ovale che arriva a Sara Barattin che arriva fino in fondo e punteggio che sale sul 19-3. Insiste la squadra di Di Giandomenico, Scozia in difficoltà ora. Una fiammata, però, riporta le scozzesi in attacco e un nuovo fallo azzurro manda Nelson sulla piazzola per il -13. Ma arriva subito la risposta azzurra, con Ilaria Arrighetti che scatta, si ferma, riaccelera, rompe un placcaggio e schiaccia per il 26-6 con cui si va al riposo.
Avvio di ripresa difficile per le azzurre, che lasciano il pallino del gioco alla Scozia, ma soprattutto faticano a risalire il campo, anche se in difesa non concedono nulla alle britanniche. Ma dopo 15 minuti di sofferenza, ecco che un pallone rubato sulla metà campo lancia Maria Magatti al largo, poi due passaggi e pallone che arriva a Michela Sillari per la meta del 33-6 che chiude il match. Si è sbloccata l’Italia e all’ora di gioco è Manuela Furlan a schiacciare in meta un pallone calciato e azzurre che volano sul 38-6. Poco dopo, però, cartellino giallo alla Sgorbini e Scozia che può respirare e riportarsi in attacco. Così al 70’ arriva la meta britannica con la Lloyd che sfrutta la superiorità numerica e punteggio che si fissa sul 38-13. Nel finale giallo per le scozzesi, ma il punteggio non cambia e Italia che esce vincente.
Sei Nazioni
Ranking: Sudafrica sempre in testa, Italia 15a
05/04/2021 A 12:57
Test Match
Quando torna in campo l'Italia? C'è la Nuova Zelanda a luglio
23/03/2021 A 21:22