Ryoyu Kobayashi non completa il Grande Slam ma può comunque festeggiare in quel di Bischofshofen, imponendosi per la seconda volta in carriera nella Tournée dei 4 Trampolini (è il primo atleta nato fuori dall’Europa a riuscire nell’impresa) e aggiudicandosi l’Aquila d’Oro al termine della 70ma edizione del Vierschanzentournee.

Seconda “Aquila d’oro” per Ryoyu Kobayashi: la premiazione

Il 25enne nipponico, dopo aver vinto le prime tre tappe e la qualificazione odierna, non si è espresso al meglio in entrambe le serie di gara, dovendosi accontentare di un quinto posto comunque ampiamente sufficiente per conservare la leadership nella classifica generale del Torneo con un margine di 24.2 punti sul norvegese Marius Lindvik (oggi 10° in rimonta dopo aver bucato il primo salto) e di 34.1 sul norvegese Halvor Egner Granerud.
Bischofshofen
Lindvik ingiocabile, rivedi il salto della vittoria
08/01/2022 A 17:25
Il vincitore di giornata è l’austriaco Daniel Huber, autore di un exploit clamoroso che gli vale la prima affermazione della carriera nel circuito maggiore all’età di 29 anni. Il salisburghese ha trionfato regolando per poco meno di 5 punti il norvegese Granerud (da 4° a 2° nella seconda serie) ed il tedesco Karl Geiger (primo a metà gara, poi 3°). Ottima quarta piazza ad un soffio dal podio per Yukiya Sato, oggi il migliore dei giapponesi, che archivia il miglior piazzamento dell’inverno confermando la sua grande crescita delle ultime settimane e precedendo il connazionale Kobayashi nella competizione odierna per 3.3 punti.

Kobayashi? No, Huber! Prima in carriera in casa per l'austriaco

Prestazione abbastanza convincente infine per Giovanni Bresadola, unico azzurro qualificato per la gara odierna (e per le precedenti tre tappe della Tournée), che ha perso il suo scontro diretto della prima serie contro un notevole Constantin Schmid portando comunque a casa un 35° posto valevole come uno dei migliori risultati della sua stagione in Coppa del Mondo.

Perde lo sci all'atterraggio: Cene Prevc cade male in allenamento

Bischofshofen
Seconda “Aquila d’oro” per Ryoyu Kobayashi: la premiazione
06/01/2022 A 19:14
Bischofshofen
Ancora Kobayashi, il secondo grande slam sembra vicino
05/01/2022 A 18:30