La gara più bella della stagione trova il suo epilogo più giusto, forse, al di là di chi la vince: Henrik Kristoffersen chiude al secondo posto e conquista la coppa di slalom, dopo una seconda manche tiratissima, incerta e piena di colpi di scena.
Vince la gara Atle Lie McGrath, mentre Lucas Braathen, che era in testa, non riesce a mantenere la leadership e chiude 11°, lasciando il posto sul podio a uno strepitoso Manuel Feller.

Kristoffersen vince la coppa di slalom col brivido: rivedi la gara

Courchevel
La prima coppa generale di Odermatt: tutta l'emozione sul podio
20/03/2022 ALLE 14:49

La cronaca

Bisognava restare incollati allo schermo da subito, perché le emozioni sono arrivate presto. Joaquim Salarich, infatti, aveva deluso nella prima manche ed era ultimo, ma trova una prestazione maiuscola (miglior tempo di manche) che gli vedrà davant, per lungo tempo, solo Alexander Popov. Nel frattempo sfilano - malamente - nomi come Ramon Zenhaeusern, che esce di nuovo, e Alexis Pinturault, che chiuderà la sua prima stagione senza vittorie con un 14° posto.
Ci si diverte a vedere come nessuno riesca a stare davanti a questi due, un po' meno con gli occhi da italiani quando sia Giuliano Razzoli, sia Alex Vinatzer arrivano al traguardo con distacchi abissali (saranno 17° e 18° finali). Il bello arriva con Manuel Feller, che aveva lo stesso tempo di Vinatzer e si piazza davanti con un'ottima manche. E da lì parte la rimonta implacabile, una rimonta che lo tiene in corsa sia per il podio di specialità, sia addirittura per la coppa.
E così si arriva a Clement Noel, un altro che lottava per il podio in coppa, ma si autoelimina inforcando e lsciando in testa il baffo austriaco. Si arriva quindi al trittico norvegese e McGrath, nonostante un errore grave nella parte alta, trova cmunque velocitò e arriva al traguardo con un buon margine. Tocca dunque a Henrik Kristoffersen, che nel momento della verità dissipa tutto il grande vantaggio e commette un errore gravissimo, che poteva costargli l'uscita; lui però è Kristoffersen e quindi riesce a stare dentro, arrivando però al traguardo alle spalle del compagno di squadra. Vittoria sfumata, ma è podio certo e tanto gli basta per vincere il globo.
A questo punto è la volta di Braathen, che però non è all'altezza della prima manche e chiude 11°, facendo sfumare la tripletta Norge e consegnando il podio a Feller. Strepitoso il risultato di Popov e Salarich, che avevamo temporaneamente accantonato: sono quarto e quinto, rimontando rispettivamente 18 e 20 posizioni.
E con questi risultati la classifica di slalom si ribalta, perché se prima della gara i candidati alla vittoria erano Kristofferse, Braathen, Strasser, Feller e Yule, la lista finale vede appunto Kristoffersen in testa, Feller secondo e McGrath terzo.
E gli italiani? Tommaso Sala è il migloiore, resta settimo nonostante una seconda manche un po' deludente. La classifica di slalom vede un blocco azzurro dopo la decima posizione: Vinatzer 13°, Sala 14° e Razzoli 15°.

Riguarda la gara (contenuto premium)

Premium
Sci alpino

Courchevel | Slalom uomini (2a manche)

02:05:15

Replica
Courchevel
Shiffrin torna ad alzare il globo, Brignone con lei sul podio
20/03/2022 ALLE 14:46
Courchevel
Bassino e Brignone sul podio nell'ultimo gigante: l'inno suona per due
20/03/2022 ALLE 14:08