Austria ed Italia protagoniste nella seconda prova della discesa di Kitzbuehel. L’austriaco Vincent Kriechmayr ha chiuso con il miglior tempo (1’55”48) al termine di una prestazione davvero molto convincente e che lo pone probabilmente come il principale favorito per la gara di domani.
Ottime risposte, come detto, sono arrivate dalla squadra azzurra, a partire già da Matteo Marsaglia, secondo a 44 centesimi dalla vetta ed autore di una prova eccellente (partiva con il pettorale 25). Alle sue spalle hanno chiuso l’altro austriaco Max Franz (+0.45) ed un positivo Dominik Paris. Quest’ultimo ha perso molto nel tratto finale rispetto agli avversari, terminando con 84 centesimi di ritardo da Kriechmayr.
Kitzbühel
Innerhofer fuori dal podio per un soffio: la sua gara
25/01/2021 A 12:10
Quinto lo svizzero Carlo Janka (+1.10), che ha preceduto il tedesco Andreas Sander (+1.13) e l’americano Travis Ganong (+1.22). Chiudono la Top-10 il francese Nicolas Raffort (+1.38), lo statunitense Jared Goldberg (+1.44) ed il francese Matthieu Bailet (+1.75).
Florian Schieder chiude tra i primi venti a 2.16 dalla vetta. Molto più indietro gli altri azzurri: Christof Innerhofer (+3.04), che non aveva partecipato alla prova di ieri, Davide Cazzaniga (+4.14), Emanuele Buzzi (+4.65) e Pietro Zazzi (+5.39).

2013, 2017, 2019: le tre perle di Paris in discesa sulla Streif

Kitzbühel
Kriechmayr si sblocca: ecco la sua vittoria in Super G
25/01/2021 A 11:47
Kitzbühel
Kriechmayr re del Super G, Innerhofer ancora quarto
25/01/2021 A 11:06