Mikaela Shiffrin riscrive la storia dello sci giorno dopo giorno e con lo slalom di Lienz arrivano la vittoria numero 64 in coppa del mondo e il 91° podio. La statunitense ottiene il miglior tempo di manche sia nella prima, sia nella seconda e l'espressione di Petra Vlhova è più che mai eloquente: questa Shiffrin non si batte.
La slovacca, autrice di un'ottima seconda manche, resta infatti staccata comunque di 61 centesimi, sintomo che è impossibile superarla quand'è nella sua forma migliore. Sul podio con le due rivali sale un'inedita Michelle Gisin: la svizzera per la prima volta entra in top 3 grazie alla squalifica di Wendy Holdener, che le era davanti, ma che dopo la revisione delle immagini televisive vede "smascherata" un'inforcata e quindi viene squalificata.
Buon risultato per Federica Brignone: l'azzurra guadagna una posizione rispetto alla prima manche ed è 13esima, davanti a Irene Curtoni; questo risultato le consente di mantenere la seconda posizione nella classifica generale, anche se il distacco è proibitivo: Shiffrin è a 746, Fede a 451.
Lienz
Brignone: "Seconda manche complicata, ambiziosa nel 2020"
29/12/2019 ALLE 14:24
Da sottolineare infine il buon risultato della croata Leona Popovic, partita nella prima manche col pettorale 69 e 26esima nella classifica finale .
Lienz
Bassino: "Contenta della gara, devo continuare così". Brignone: "Non ho sciato come dovevo"
28/12/2019 ALLE 15:20
Lienz
Shiffrin torna a fare il suo solito show: gigante stravinto
28/12/2019 ALLE 13:41