In mattinata si sono disputate le sessioni iniziali di due match. Sul tavolo televisivo il cinese Ding Junhui affrontava l’ex campione del mondo Stuart Bingham in uno degli incontri più attesi, e sulla carta più incerti, del primo turno. Bingham ha subito fatto capire perché era considerato il qualificato più pericoloso andando alla pausa avanti 3-1 avendo realizzato un 131 e un 129, mentre la serie migliore di Ding era un misero 40. Ma il numero 1 di Cina ha cambiato marcia dopo l’intervallo, realizzando una serie da 105 e poi una da 86 per portarsi in parità. La qualità è continuata nei due frame successivi con un 84 di Bingham e un 88 di Ding, mentre nell’ultimo frame della sessione c’è stata una lunga battaglia da quasi 32 minuti risolta da Ding con un clamoroso fluke sulla nera decisiva.

Altro frame e altro centone di Bingham che fa 129

Una bella sessione che lascia aperto il match in vista della conclusione, prevista per il pomeriggio di martedì. Sull’altro tavolo identico risultato di 5-4 ma diverso andamento nella sfida tra i due Wilson, con Kyren che ha vinto il primo frame con un mezzo centone ma poi ha visto Gary vincere cinque frame di fila per un inatteso 5-1 in favore del numero 22 del mondo contro il numero 6. A quel punto Kyren ha cambiato marcia non solo riuscendo ad arrivare alla fine della sessione con il minimo scarto ma facendolo in grande stile, con serie da 82, 115 e 139. Gary ha comunque chiuso avanti 5-4 la prima sessione di un match che si sarebbe concluso in serata.
Mondiali
Robertson conferma il pronostico e vola al secondo turno
19/04/2021 A 08:47
VOTA: Chi è il miglior giocatore di Snooker di tutti i tempi?

Seconda sessione

La sfida tra John Higgins e Tian Pengfei riprendeva dall’ottavo frame dopo che la prima sessione di domenica era stata interrotta con due frame di anticipo visto che il gioco si era sviluppato molto lentamente, con Higgins che aveva vinto gli ultimi due per salvare la sessione dall’1-4 in favore di Tian. Ma anche nella seconda sessione le cose si sono messe male per Higgins, con Tian che ha approfittato dei suoi tanti errori per riportarsi a +3 prima sul 6-3 e poi sul 7-4. A quel punto il match è cambiato, non tanto per merito di Higgins che ha continuato a sbagliare molto ma perché anche il giocatore cinese ha iniziato a fare fatica, non riuscendo più a punire gli errori dell’avversario. Senza elevare più di tanto la qualità del suo gioco lo scozzese ha iniziato quindi a vincere frame in sequenza, con la vera svolta che è arrivata nella conclusione del quattordicesimo quando Tian ha sbagliato una gialla finale relativamente semplice consentendo a Higgins di agguantare il pareggio per la prima volta dall’1-1, a cui è seguito il frame dell’8-7 per il suo primo vantaggio dall’1-0 iniziale.

John Higgins

Credit Foto Imago

La striscia era di quattro frame consecutivi per il campione scozzese, che però a livello di gioco era molto lontano da quello che aveva messo in mostra nella seconda parte di questa stagione. Ma come spesso succede in questo gioco, soprattutto ai grandi campioni, a quel punto è scattato qualcosa e nel sedicesimo frame abbiamo rivisto il miglior Higgins con un magnifico centone da 127 nell’ultimo frame giocato al pomeriggio, visto che il gioco è stato interrotto sul 9-7 perché incombeva la sessione serale. Intanto sull’altro tavolo si era sviluppata una bella prima sessione in un altro dei match più attesi del primo turno, la sfida tra il numero 14 del mondo Jack Lisowski e una delle mine vaganti tra i qualificati, il due volte finalista mondiale Ali Carter. Quest’ultimo è partito meglio portandosi alla pausa di metà sessione avanti 3-1 ma al rientro è stato Lisowski a prendere in mano il gioco vincendo quattro frame di fila. Molto appassionante il settimo frame, nel quale Lisowski si è messo in serie pot-black ma quando ormai sembrava lanciato verso un progetto di 147 ha sbagliato la decima rossa a quota 72, lasciando 75 punti sul tavolo con una disposizione favorevole delle bilie. Carter però si è fermato a quota 60 sbagliando la rosa finale, imbucata da Lisowski per il 4-3 in suo favore che poi, come detto, ha trasformato in 5-3 garantendosi il vantaggio al termine della sessione. L’ultimo frame è stato vinto da Carter per un match che nella sessione conclusiva di martedì mattina promette di essere molto combattuto ed incerto.

Sessione serale

Il programma originale della serata prevedeva due conclusioni di match ma l’interruzione di Higgins-Tian al pomeriggio aveva arricchito ulteriormente il menù con una terza conclusione, da disputarsi sul primo tavolo lasciato libero dagli incontri previsti. E il primo tavolo a liberarsi è stato quello della sfida tra Anthony McGill e Ricky Walden, che dopo una prima sessione equilibrata e di qualità vinta da McGill 5-4 ha visto il giocatore scozzese fare la differenza nella seconda, dominata per 5-1 grazie anche a serie da 83, 130, 69 e 58. 10-5 il risultato finale a favore di McGill, che nel secondo turno sarà quindi l’avversario di Ronnie O’Sullivan nel match che inizierà giovedì pomeriggio.
Spazio quindi ad Higgins e Tian, con il campione scozzese che aveva bisogno di un solo frame per vincere il match. E dopo il 127 con cui aveva chiuso al pomeriggio, Higgins ha fatto anche meglio con uno splendido 135 per chiudere i conti di un match che lo ha visto a lungo giocare male (e a tratti molto male) ma che ha chiuso con un’eccellente progressione, quello che gli serviva per vedere con ottimismo il prosieguo del torneo. L’ultimo a concludersi dei tre match serali è stato il derby dei Wilson, con Kyren che dall’1-5 aveva vinto gli ultimi tre frame della prima sessione ed ha proseguito in grande stile vincendo anche i primi tre della seconda, per ribaltare completamente il risultato e portarsi sul 7-5 in suo favore. Gary ha poi vinto i due successivi per il 7 pari ma Kyren ha allungato ancora grazie anche a un centone per portarsi a uno dal match. Dopo un altro frame vinto da Gary, il finalista dello scorso anno ha chiuso al diciottesimo evitando l’incognita del frame decisivo per un 10-8 sofferto ma che ha messo in mostra le sue qualità anche come grande realizzatore, visti i tre centoni realizzati compreso un 139 che fin qui è la serie migliore della fase televisiva.

Mondiali: Higgins chiude 135 Tian e avanza al secondo turno

Quarta giornata

Nella mattinata di martedì si conclude il bel match tra Jack Lisowski e Ali Carter, che riprenderà dal 5-4 per Lisowski. Inoltre ci sarà la prima sessione della sfida tra Mark Allen e Lyu Haotian, con Allen che inizia questo Mondiale con l’intenzione di dare una svolta ad una stagione nel complesso negativa nella quale ha brillato per una sola settimana, quella che gli ha dato la magnifica vittoria nel Champion of Champions, torneo molto ricco ma non valido per la classifica mondiale. Nel pomeriggio conclusione di un altro match che nella prima sessione è stato equilibrato e di qualità, con Ding che riparte dal 5-4 in suo favore contro Bingham. Sull’altro tavolo inizia il Mondiale del numero 1 del mondo Judd Trump, favorito d’obbligo del torneo e anche del match contro Liam Highfield, giocatore di buonissimo talento che però dovrà sperare di trovare un Trump sotto tono per avere qualche possibilità. In serata conclusione di Allen-Lyu e prima sessione della sfida tra Barry Hawkins e Matt Selt, uno dei tanti derby inglesi della parte bassa del tabellone.

Su Eurosport

Come sempre tre gli appuntamenti Live in TV alle 11, alle 15,30 e alle 20, tutti su Eurosport 1. I match televisivi saranno rispettivamente Lisowski-Carter, Ding-Bingham e Allen-Lyu ma ci sarà la possibilità di seguire almeno in parte anche gli altri match, comunque visibili integralmente (con commento in inglese) sull’app di Eurosport.

O'Sullivan chiude il match con un centone

Mondiali
Mark Selby alza la coppa di campione del mondo di snooker
03/05/2021 A 21:39
Mondiali
Selby campione del mondo per la quarta volta
03/05/2021 A 21:37