Il primo campione del 2022 ha un nome ed un cognome, Gael Monfils. Il francese si porta a casa il titolo dell’ATP Adelaide 2022 superando Karen Khachanov con un doppio 6-4. Nello scontro fra le prime due teste di serie del tabellone, il transalpino è stato più preciso nelle pieghe della partita, approfittando soprattutto della seconda ballerina del suo avversario.
I primi giochi della partita scorrono via tranquilli, il primo snodo importante arriva nel quinto game, in cui Monfils ha un piccolo passaggio a vuoto al servizio e concede due palle break al russo. Praticamente sarà l’unico traballamento del francese, che con quattro punti consecutivi chiude la porta in faccia a Khachanov. Il decimo gioco è il più combattuto: il russo spreca un vantaggio da 40-15 e si ritrova a difendersi tre volte per salvare il set, dovendo capitolare dopo 43 minuti.
ATP, Adelaide
Kokkinakis batte Cilic: l'esultanza è senza freni
14/01/2022 A 15:24
La seconda frazione segue lo stesso canovaccio, con entrambi i giocatori che iniziano benissimo al servizio, ma con Khachanov che alla lunga perde qualche colpo, mentre Monfils è in giornata di grazia con una performance quasi perfetta in battuta. Il russo rimonta dal 15-30 nell’ottavo gioco, ma quando si trova nuovamente a servire per rimanere in partita si fa irretire dalle trame offensive del suo avversario, crollando al secondo match point sparando lungo un dritto incrociato.
Gran giornata al servizio per Monfils, ed i numeri lo confermano: soltanto 10 punti concessi quando lo scambio partiva dalla sua metà campo, con 30/37 con la prima e 11/14 con la seconda. Nel secondo set sono soltanto due i punti persi con questo fondamentale, senza lasciare spazio a Khachanov, che è stato mediocre con la seconda (12/26).

Dal no-look di Monfils alla magia di Kyrgios: la top10 di Melbourne

ATP, Adelaide
Moutet va su tutte le furie: pallina in orbita e calci alle bottigliette
14/01/2022 A 13:33
ATP, Adelaide
Corvo impertinente! Impedisce a Kokkinas di servire, il pubblico si diverte
13/01/2022 A 13:51