Gli ultimi tre anni sono stati a dir poco movimentati per Roberto Bautista Agut. Dopo aver perso entrambi i genitori, Ester e Joaquin, lo spagnolo ha ottenuto il suo miglior risultato di sempre negli Slam con la semifinale di Wimbledon 2019, ha raggiunto il suo best ranking (numero 9 al mondo), è stato decisivo nella vittoria spagnola in Coppa Davis e ha sposato la sua fidanzata Ana. Nel 2020, ha celebrato la nascita di suo figlio, Mini Rober, e nel 2021 ha messo insieme due finali ATP a Montpellier e in Qatar, e la semifinale nel master 1000 di Miami. Una lista a cui si potrebbe aggiungere anche Monte-Carlo, se raggiungerà i quarti di finale questo giovedì.
Nell'ultima edizione di Players' Voice, lo spagnolo condivide come il tennis, il suo amore per i cavalli e l'essere diventato un genitore lo abbiano aiutato a superare i momenti difficili nella sua viya.
"Ho dovuto lottare molto durante tutta la mia vita. Quando ero più giovane e sognavo di diventare un giocatore di tennis, ho lottato contro alcune persone che non credevano avessi quello che ci voleva. Poi, quando sono entrato nella Top 100, ho continuato a spingere e non ci è voluto molto prima che mi trovassi di fronte ai migliori giocatori del mondo. Sono in cima alla classifica da alcune stagioni ormai, e la cosa più importante è che ho trovato un modo per continuare a lottare".
Australian Open
Bautista Agut: "Quarantena? Prigione col Wifi" poi le scuse
19/01/2021 A 11:42
Cerco di non pensarci perché sento che potrei impazzire
"Quello che è successo con i miei genitori è stato terribile e cerco di non pensarci perché sento che potrei impazzire. Certo, ci sono molti giorni in cui ci penso e la verità è che è stata davvero dura. Ma il tennis mi ha insegnato a continuare a lottare, a rialzarmi dopo i brutti momenti, quindi è esattamente quello che ho fatto".
https://i.eurosport.com/2021/04/12/3033716.jpg
"Ci sono stati dei momenti in quel periodo in cui volevo fermarmi, ma subito dopo riscoprivo lo spirito combattivo. Quindi ho continuato a giocare anche sotto i colpi della pandemia, allenandomi duramente. Il tennis non ti concede tante pause, è radicato nella tua mentalità, ma senza la routine del Tour ho trovato l'opportunità di vivere la gravidanza con Ana e passare del tempo con i miei cavalli alle stalle. Sono stati il ​​mio motore e l'enorme passione che provo per loro mi ha sicuramente aiutato nei momenti difficili".
"Diventare padre lo scorso settembre è stata una delle esperienze più incredibili della mia vita fino ad ora, se non la migliore. Quel legame familiare che avevo perso con la morte dei miei genitori è stato recuperato entrando in questo nuovo capitolo della vita con Ana e mio figlio".
"La famiglia è sempre stata di gran lunga la cosa più importante per me; l'amore che provi per i tuoi cari è incomparabile. L'ho sentito anche prima che i miei genitori morissero; ogni volta che tornavo a casa e notavo che stavano gradualmente invecchiando, prendevo mentalmente nota di godermi ogni piccolo momento passato con loro. Di recente, Ana e Mini Rober si sono uniti a me nel Tour in Medio Oriente ed è stato davvero speciale. È bello vedere l'evoluzione di tuo figlio; giorno dopo giorno si avvicina alla persona che sarà da grande".
"Se c'è qualcosa che potrei trasmettergli, sarebbe la mia testardaggine! Credo che la tenacia nel continuare a lottare per le cose sia molto importante per superare gli ostacoli più difficili. Questi momenti sono quelli che ti aiutano a crescere come persona".
"Questo si può dire per tutte le cose della vita, grandi e piccole. Il fatto che non stessi giocando il mio miglior tennis in Australia mi ha motivato ad allenarmi molto più duramente e, di conseguenza, ora mi sento davvero bene in campo, battendo i primi 10 giocatori e iniziando a provare quelle sensazioni positive che derivano dalla vittoria".
https://i.eurosport.com/2021/04/12/3033777.jpg
"Quando ripenso alla semifinale di Wimbledon di due anni fa, l'ho vissuta come l'avevo sempre sognata; quelle due settimane sono state un sogno diventato realtà. Emularlo sarebbe incredibile, ma la cosa più importante per me in questo momento è mantenere il mio livello migliore, godermi il mio tempo in campo e condividere il successo e i ricordi con la mia famiglia".
Segui Roberto Bautista Agut su Instagram (@robertobautistaagut) e Twitter (@BautistaAgut).
ATP World Tour Finals
Matteo Berrettini si qualifica per le ATP Finals di Londra se...
28/10/2019 A 16:09
Tokyo 2020
Djokovic: "Caldo? Gli organizzatori ci stanno venendo incontro"
2 ORE FA