Non è bastata una grande reazione a Fabio Fognini per venire a capo del match contro Marton Fucsovics al primo turno di Parigi Bercy 2021, ultimo appuntamento Masters 1000 della stagione. Il tennista ligure si è infatti arreso per 6-1 6-7 7-6 a favore dell’ungherese, vedendo così sfumare la chance – interessante – di poter ‘testare’ Novak Djokovic, con il serbo al rientro dopo quasi due mesi di inattività post finale allo US Open.
Un vero peccato per Fognini, che nonostante un pomeriggio estremamente complicato e caratterizzato da un totale di 63 errori non forzati, era in qualche modo riuscito a trovare una strada per ‘fregare’ Marton Fucsovics.
Un Fognini in grado di recuperare da 1-6 e break immediato sotto nel primo set; ma anche di cancellare un match point a favore di Fucsovics già al tie-break del secondo set, vinto poi da Fabio per 8 punti a 6.
Australian Open
Fognini troppo brutto, Griekspoor passa in 3 set. Out anche Caruso
17/01/2022 A 07:57

Fabio Fognini, Parigi Bercy 2021

Credit Foto Getty Images

Il passaggio che farà però probabilmente più arrabbiare Fognini è quello del decimo gioco del terzo set, quando Fabio, dopo aver strappato il servizio al proprio avversario, aveva avuto la chance di servire per il match. Fognini ha però concesso, di nuovo, un po’ troppi gratuiti sul più bello, permettendo a Fucsovics di trovare il controbreak immediato e di allungare poi, nuovamente, anche il set decisivo al tie-break.
Anche in quel caso, Fognini, aveva avuto la sua piccola opportunità, con il mini-break di vantaggio sul 3-2 immediatamente però recuperato da Fucsovics – ancora una volta con la collaborazione del ligure.
Insomma, in un match a lungo altalenante, con i due incapaci di prendersi l’allungo giusto quando ce n’è stata l’opportunità, la fuga vincente è stata quella di Fucsovics proprio nel tie-beak: 4 punti consecutivi dal 2-3 sotto per un totale di 3 match point; ai primi due annullati da Fabio, la risposta con l’ace all’ultima chance buona dell'ungherese.

Fognini: più ombre che luci nel suo 2021, ma resta la Davis

Fognini lascia così Parigi vedendo appunto sfumare la possibilità di una bella sfida serale contro Novak Djokovic. A testare il n°1 del mondo sarà Marton Fucsovics. Per Fabio, non inscritto a nessun altro torneo, la stagione di fatto si conclude qui. Lo rivedremo protagonista solo in Coppa Davis l’ultimo weekend di novembre. Fognini chiude un 2021 piuttosto mediocre: 22 partite vinte, 24 perse. Il miglior risultato un quarto di finale a Monte Carlo. Il miglior risultato slam gli ottavi dell’Australian Open, a cui poi sono seguiti il terzo turno al Roland Garros e Wimbledon e il primo turno allo US Open. Fognini graviterà così intorno alla 40esima posizione del ranking (a oggi 37, ma qui a Bercy ora può essere superato teoricamente da parecchi giocatori).

Fognini: "Sinner e Musetti? Basta, sempre la stessa domanda"

Australian Open
Australian Open 2022 LIVE su Eurosport e Discovery+
14/01/2022 A 10:54
ATP, Sydney
Fognini inizia bene il 2022: Altmaier ko e ottavi raggiunti
10/01/2022 A 12:10