Un altro step verso la storia. La miglior notizia per Novak Djokovic è la vittoria che vale l'approdo agli ottavi di finale degli US Open. Non brilla il serbo ma un'ordinaria gestione basta per piegare la resistenza di Kei Nishikori, battuto 18 volte su 20 in carriera di cui 17 consecutive. Il numero 1 del mondo è a quattro partite dal Grande Slam ma il suo livello dovrà necessariamente salire contro avversari di un altro spessore.

Djokovic ribalta Nishikori in 4 set, gli highlights in 3'

Il Djoker è passivo nel primo parziale, recupera nell'ottavo gioco il break subito nel terzo ma cede al tie-break per sette punti a quattro. Il terzo game del secondo set è la svolta con il ruggito del serbo, un modo per entrare in partita e farsi finalmente sentire. L'Arthur Ashe gradisce e il tre volte campione di New York annulla svariate palle-break del giapponese (2 su 13 la sua percentuale).
US Open
Il lato umano di Novak Djokovic, ferito ma finalmente amato
13/09/2021 A 14:33

Djokovic-Nishikori, scambio ad alta tensione: il giapponese prevale

I rimpianti del numero 56 al mondo crescono così come la fiducia di Djokovic che anche nel terzo set scappa via. Lo spiraglio di Nishikori è nel contro-break del settimo gioco ma il serbo accelera fino al 6-3. L'allungo decisivo è nel quinto game del quarto, nonostante alti e bassi frequenti che vengono riassunti nei 52 errori non forzati del 20 volte campione Slam.

Djokovic batte Nishikori a rete: break e ruggito liberatorio

Il finale è 6-7(4) 6-3 6-3 6-2 in tre ore e 32 minuti che danno a Novak Djokovic il 24esimo successo consecutivo nei major. E' dal 2006 che non perde nella prima settimana degli US Open quindi il bello inizia ora. Contro Jenson Brooksby, vincitore al quinto set su Arslan Karatsev, dovrà mostrare qualcosa in più ma i fuoriclasse sanno tirare fuori il meglio quando conta e il Djoker è uno straordinario interprete di questo assioma.

Shapovalov out, Zverev avanza

Sul cammino verso la finale, Djokovic avrà un avversario quotato in meno. Saluta il torneo, infatti, Denis Shapovalov, testa di serie numero 7 del seeding. Il canadese cade inopinatamente contro il sudafricano Lloyd Harris, che si impone con un triplice 6-4 In due ore e 13 minuti. Grande rammarico per il classe '99, che era stato avanti di un break sia nel secondo che nel terzo set. Pesano soprattutto i 40 gratuiti a fronte di 24 vincenti. Il suo cammino a Flushing Meadows finisce in anticipo rispetto al 2020, dove si fermato ai quarti. Ci sarà tra i migliori 16 Sascha Zverev. Il tedesco perde il primo set contro un ispiratissimo Jack Sock (18 vincenti e 3 gratuiti per lo statunitense), ma riesce a girare la sfida, vincendo secondo e terzo parziale. Lo statunitense accusa un problema alla gamba e alza bandiera bianca sul 3-6 6-2 6-3 2-1 per il numero 4 del tabellone, che sfiderà Sinner agli ottavi.

Shapovalov è fuori di sè: set perso e racchetta demolita

US Open
Daniil Medvedev priva Djokovic del Grande Slam: è lui il campione
12/09/2021 A 22:34
US Open
Djokovic a un passo dalla Storia: perché e dove vedere la finale
12/09/2021 A 10:09