Valencia Basket-AX Armani Exchange Milano 86-81

L'anno scorso Milano vinse a Valencia con un canestro miracoloso di Vlado Micov sulla sirena dei supplementari. Quest'anno, invece, il tiro pazzo del Professore per il pareggio a una ventina di secondi dal termine fa risuonare soltanto il ferro. L'Olimpia incassa la seconda sconfitta esterna consecutiva dopo quella del Pireo con molto rammarico per qualche errore e sfortuna di troppo nel finale, all'interno di una partita dai grandi risvolti emotivi per due squadre che si sono affacciate alla stagione con ambizioni di crescita molto importanti rispetto al recente passato.
Eurolega
Olimpia Milano-Alba Berlino si recupera il 1° dicembre
06/11/2020 ALLE 17:16
Valencia la spunta confermandosi squadra tosta e compatta, spinta dalla serata della vita di Sam Van Rossom (21 punti, career-high in Eurolega), strano segno del destino per un giocatore che è ex di giornata senza però aver mai indossato la canotta biancorossa in una gara ufficiale. Ottima spalla è Klemen Prepelic, acciaccato ma capace di sparare 14 punti dalla panchina con tre triple, due consecutive per griffare l'allungo sul +9 (74-65) in avvio di quarto periodo, calato come una mazzata psicologica tremenda su una Milano che aveva speso tante energie per rimediare a un avvio molto complicato (37-25 al 15') mettendo anche la testa avanti all'inizio della ripresa. Determinante Nikola Kalinic (10 punti, 5 rimbalzi), emerso in maniera prepotente nel secondo tempo per supplire agli infortuni di Derrick Williams (brillante nel primo tempo) e Mike Tobey che, sommati a quelli di Marinkovic, San Emeterio e Sastre, lasciano la squadra con rotazioni ridotte all'osso nel momento decisivo.
Milano, che a sua volta deve fare i conti con le assenze di Kevin Punter, Malcolm Delaney, Riccardo Moraschini e il rientro dopo un lungo stop di Vlado Micov, paga a livello mentale le due settimane di stop forzato per i rinvii delle partite contro Zenit e Alba Berlino: l'approccio alla partita è sotto lo standard richiesto, così come la consistenza difensiva per larghi tratti della serata. Milano soffre prima la potenza fisica di Bojan Dubljevic vicino a canestro e la grande attività di un Derrick Williams molto concentrato, una coppia capace di creare subito problemi di falli per Kyle Hines e Kaleb Tarczewski, e poi, con quintetti più bassi e reattivi, fatica nel contenere la buona vena degli esterni avversari, in grado di costruire vantaggi a ripetizione sul perimetro per arrivare al ferro o creare ottimi tiri dall'arco sui ribaltamenti di lato (Valencia tirerà 11/27 da tre, pari al 41%, in netta risalita rispetto alle percentuali delle prime giornate che la vedevano occupare il quartultimo posto nella classifica di specialità).
Come già successo spesso in stagione, Shavon Shields guida l'attacco biancorosso realizzando 17 punti, seguito da Kyle Hines a quota 13 con 7 rimbalzi, ottimo nello sfruttare i vantaggi in rapidità contro i lunghi avversari più statici e nel controllare i tabelloni quando Milano piazza i parziali in rimonta nel secondo e quarto periodo: la coppia trainante dell'Olimpia in una serata stranamente opaca di Sergio Rodriguez (3/12 al tiro e 5 palle perse pagate a caro prezzo con facili canestri concessi in transizione) lascia però sul ferro punti importanti nel finale, quando Shields raccoglie un solo libero da un potenziale and-one per il sorpasso a poco più di un minuto dalla sirena e Hines sbaglia a sua volta un altro libero nell'azione successiva. Promettente il ritorno all'attività di Vlado Micov (12 punti in 25' dalla panchina), e doppia cifra anche per Zach LeDay e Michael Roll (10 a testa), che conferma il buon momento di forma e la sua utilità per colmare i vuoti nella rotazione sul perimetro lasciati dai tanti assenti.
Milano tornerà in campo domenica per la 7a giornata di Serie A ospitando la Germani Brescia al Forum (ore 17.00, LIVE su Eurosport 2), prima di affrontare un doppio impegno in coppa in terra russa: l'Olimpia recupererà la gara rinviata con lo Zenit San Pietroburgo mercoledì 11 novembre (ore 18.00, LIVE-Streaming su Eurosport Player) e sfiderà poi il Khimki Mosca venerdì 13 (ore 16.30, LIVE-Streaming su Eurosport Player).
  • Valencia: Van Rossom 21, Vives 5, Kalinic 10, Williams 8, Dubljevic 9; Prepelic 14, Puerto, Labeyrie 9, Tobey 5, Hermannsson 5. N.e.: Pradilla, Ferrando. All.: Ponsarnau.
  • Milano: Rodriguez 8, Shields 17, Roll 10, LeDay 10, Hines 13; Micov 12, Tarczewski 1, Cinciarini, Brooks 2, Datome 8. N.e.: Moretti, Biligha.
Serie A
Milano perde anche Kevin Pangos, lesione al crociato posteriore
26/11/2022 ALLE 13:59
Eurolega
Il Forum dà fiducia a Messina: Milano è ultima ma non abbandonata
25/11/2022 ALLE 11:02