Basket
NBA

La NBA interroga le squadre per ripartire (a Disney World): regular season o subito playoff?

Condividi con
Copia
Condividi questo articolo

Pallone Spalding NBA 2019-20

Credit Foto Getty Images

DaDavide Fumagalli
23/05/2020 A 17:02 | Aggiornato 23/05/2020 A 17:06
@DavideFuma

Secondo The Athletic è stato inviato a tutte le franchigie un sondaggio per capire le varie opinioni su come riprendere la stagione: dal training camp ad una sede "bolla", se giocare gare di regular season o andare direttamente ai playoff, e indicare una data di conclusione. Venerdì 29 maggio ci sarà in ogni caso un'altra videocall tra la Lega e le squadre.

Mentre nel resto del mondo lo sport inizia a ripartire, vedasi il calcio in Germania ma successivamente in Inghilterra e Spagna, in NBA è ancora tutto abbastanza fermo. La Lega e le franchigie sono in perenne contatto, i singoli stati stanno pian piano riaprendo, alcune squadre sono tornate ad allenarsi, ma sulla ripresa della stagione ci sono ancora molte incognite: si parla di metà luglio come data per il restart ma non ci sono certezze. Prima di tutto però c'è da decidere una strategia, un piano, un format per la stagione e a questo proposito, secondo un report di The Athletic, la NBA avrebbe inviato alle 30 squadre una sorta di sondaggio con temi precisi a cui dare un parere, un'opinione.

Questo servirebbe da input per permettere poi alla NBA di decidere con una base di consenso. Tra i temi trattati quello di giocare in una città "bolla", che sarebbe quasi certamente il Disney's ESPN Wide World of Sports Complex di Orlando, in Florida (già contattato dalla stessa NBA), di fare due settimane di preparazione nella propria città e altre due nella città "bolla" di cui sopra, e poi una volta lì condividere il personale sanitario e quello di sicurezza per ridurre il numero di persone coinvolte e presenti.

NBA

Il significato dei nomi: Golden State Warriors

DA 3 ORE

Riguardo la ripresa, ci sono diversi punti in questione:

  • Gare di "esibizione" prima della ripartenza: 2, 3, 4 o 5;
  • Numero di gare totali di regular season da giocare: 72 o 76 (tutti ne hanno giocate circa 65 prima del lockdown);
  • Formato playoff: tradizionale con Ovest e Est, oppure un rimescolamento in base al record;
  • Ultima data per chiudere la stagione: Labor Day (primo lunedì di settembre), 15 settembre, 1 ottobre, 15 ottobre, 1 novembre.

Le opzioni sul format:

  • Direttamente ai Playoff con serie al meglio delle 7 partite ed incroci basati sulla classifica prima della sospensione;
  • L'opzione Playoff Plus che darebbe ad alcuni team la possibilità di guadagnarsi un posto nella griglia tramite un torneo. Potrebbero partecipare dai 18 ai 24 team e potrebbe anche rimpiazzare il primo turno;
  • Regular season con tutti e 30 i team, tutti giocherebbero lo stesso numero di partite, ancora da definire;
  • Regular season più Play-in, ovvero stesso numero di partite di regular season per tutti i team, poi un torneo per gli ultimi posti playoff e infine i playoff.

Coronavirus, il messaggio di Ginobili: "Userò i social per comunicare correttamente con i giovani"

00:00:36

NBA

Caso Floyd, l'appello di Rodman: "Basta violenza, basta saccheggiare i negozi. Non siamo bestie"

DA 9 ORE
NBA

Popovich attacca Donald Trump: "Non è adatto a governare gli USA, è uno squilibrato, folle codardo"

DA 12 ORE
Contenuti correlati
BasketNBA
Condividi con
Copia
Condividi questo articolo

Ultime notizie

Eurolega

L'Olimpia Milano piazza un altro colpo: ufficiale la firma di Malcolm Delaney

DA 3 ORE

Nuovi video

Serie A

Players Zoom, Stefano Gentile: "Mio fratello Alessandro è un leader, ora è maturo anche come uomo"

00:05:21

Più letti

Tennis

Martina Hingis serve due volte dal basso e viene fischiata, Steffi Graf vince il Roland Garros 1999

IERI A 08:32
Mostra più