Cadono in casa i Brooklyn Nets, dopo otto successi consecutivi, che cedono per 98-115 ai Dallas Mavericks. Match subito in salita per Harden e compagni (compagni che non includono Durant e Irving, out per infortunio), con Dallas che piazza un primo parziale di 38-26, mette il naso avanti e non arretra più. I Nets lottano fino a poco dopo l’intervallo, riducendo il gap fino al -2, ma a quel punto sale in cattedra Luka Doncic che fa scappare via i Mavs (che toccano anche il +22). Vittoria fondamentale per Dallas per rientrare in corsa playoff.

Crolla a sorpresa Philadelphia, con i 76ers che perdono di misura 109-112 in overtime contro i Cleveland Cavaliers. Terzo successo consecutivo di Cleveland che si conferma la bestia nera delle big e decisivi sono stati i punti di Collin Sexton (28), Darius Garland (25) e Jarrett Allen (doppia doppia con 14 punti e 10 assist). E decisivi sono stati i liberi, quelli di Garland e Wade negli ultimi 20 secondi dell’overtime che hanno tenuto lontana Philadelphia. Per i 76ers tanta delusione in un match dove non bastano i 42 punti (e 13 rimbalzi) di Joel Embiid.
NBA
A Caserta un murales di LeBron James contro il razzismo
06/07/2021 A 15:45
Non si fermano, invece, gli Utah Jazz che espugnano con un netto 109-124 il capo degli Orlando Magic e tornano al successo dopo un passo falso presto dimenticato. Merito di una ripresa monstre che vale agli ospiti ben 70 punti e merito di Donovan Mitchell, che nei secondi 24 minuti realizza 25 punti (su 31 totale) e dà il là alla fuga Jazz dopo un primo tempo equilibrato. Ai Magic non bastano i 34 punti di Nikola Vucevic per evitare il 21simo ko stagionale.
Nel big match di giornata vincono i New York Knicks, che si impongono 110-107 sugli Indiana Pacers. Vittoria in rimonta, con Indiana che parte meglio, ma dove fanno la parte da leone Julius Randle, con 28 punti e 10 rimbalzi, e RJ Barrett, 24 punti, che portano i Knicks a 17 vinte e 17 perse, cioè a sorpresa al quarto posto della Eastern Conference. Pacers che nel finale pagano l’indisciplina, con New York che mantiene la testa avanti dalla lunetta.
Vittoria dal sapore playoff per i San Antonio Spurs, che superano i New Orleans Pelicans per 117-114. Non riesce la rimonta a NOP, con DeMar DeRozan protagonista di giornata con 32 punti e 11 assist, mentre agli ospiti non bastano i 29 punti di Ingram e i 23 punti e 14 rimbalzi di Zion Williamson. Per Niccolò Melli poco più di 6 minuti in campo, con zero su zero al tiro e solo un rimbalzo difensivo a referto.
Negli ultimi due match di giornata, infine, vittoria netta dei Washington Wizards sui Minnesota Timberwolves per 128-112 e successo importante dei Denver Nuggets in casa di Oklahoma City Thunder per 96-126. Merito dei 26 punti di Jamal Murray, ma merito anche della tripla tripla (19 punti, 13 assist, 11 rimbalzi) di Nikola Jokic che mantengono Denver in zona playoff.
I RISULTATI DELLA NOTTE NBA
Brooklyn Nets – Dallas Mavericks 98-115
Philadelphia 76ers – Cleveland Cavaliers 109-112
Orlando Magic – Utah Jazz 109-124
New York Knicks – Indiana Pacers 110-107
San Antonio Spurs – New Orleans Pelicans 117-114
Washington Wizards – Minnesota Timberwolves 128-112
Oklahoma City Thunder – Denver Nuggets 96-126

Lebron risponde a Ibra: “Mai zitto contro le ingiustizie”

NBA
Punti, assist e triple doppie: i numeri più pazzi della stagione NBA
19/05/2021 A 17:49
NBA
Nicolò Melli in uscita da New Orleans: futuro in Europa?
23/03/2021 A 13:32