E' servito attendere fino alla sesta partita, ma finalmente è arrivata la prima vittoria per gli Orlando Magic che si sbarazzano 113-93 degli Charlotte Hornets. Alla Amway Arena, campo di casa, Paolo Banchero può festeggiare il primo successo della sua carriera, oltre che il primo dell'anno per i Magic dopo 5 ko consecutivi. Il rookie di origini italiane va per la sosta volta oltre quota 20 punti (come Wilt Chamberlain, Oscar Robertson, Elvin Hayes, Dominique Wilkins e Grant Hill) però la prestazione vale il "referto rosa" come si diceva un tempo: alla sirena sono 21 punti, 12 rimbalzi, 7 assist, 8/14 al tiro, 2/4 dall’arco, + 27 di plus/minus, il tutto in 27 minuti.
Una partita che, dopo il primo quarto, chiuso coi Magic avanti 22-19, è stata a senso unico visto che Orlando ha piazzato un break di 60-34 nei due quarti centrali, e ha così potuto archiviare presto il discorso, prima del rilassamento negli ultimi 12' che hanno permesso agli Hornets di ridurre al -20 finale, 113-93 appunto. Per Orando sono in tutto sei i giocatori in doppia cifra, spiccano i 19 di Bamba, i 15 di Carter Jr., e i 13 del tedesco Wagner, oltre ai 21 del già citato Banchero, di gran lunga il migliore dei suoi, un trascinatore assoluto a 19 anni. A fine primo tempo era già a 8 punti, 7 rimbalzi e 6 assist, nel solo terzo periodo ha piazzato altri 10 punti, poi nel quarto quarto ha messo una tripla e dopo 3' si è definitivamente seduto in panchina.
NBA
Banchero, 29 punti, fa meglio di Jordan ma Orlando resta al zero
27/10/2022 ALLE 06:36
"La gente mi contattava dopo le partite e mi faceva vedere le statistiche. Non per essere presuntuoso o altro, ma è quello che mi aspetto da me stesso, giocare a qesto livello ed essere in grado di segnare. Sono grato a Dio perchè mi ha dato questo corpo, questo talento, questa intelligenza, quindi faccio semplicemente quello che mi aspettavo di fare. E' una bella sensazione, abbiamo vinto in casa. Era solo la seconda gara interna dopo tante trasferte, abbiamo sempre lottato fino alla fine ma non eravamo riusciti a superare le difficoltà. Finalmente ce l'abbiamo fatta, abbiamo giocato bene su entrambi i lati del campo, è di sicura una bella sensazione", ha detto Paolo in conferenza stampa con enorme maturità e leadership.
Oltre alle doti di realizzatore, con la capacità di tirare da qualsiasi posizione e in ogni modo, contro gli Hornets ha mostrato anche di essere un super passatore: in assenza di Fultz, Anthony e Suggs, ha giocato di fatto da playmaker, gestendo palla e servendo i compagni, ed è stato estremamente efficace, anche con giocate spettacolari come per l'alley-oop a Bamba.

Gli highlights di Banchero

Banchero: "Prima scelta? Non è un sogno, è pazzia!"

NBA
NBA 2022-23: calendario, date e dove vedere in TV e live streaming
14/10/2022 ALLE 21:40
NBA
Banchero torna dall'infortunio e segna 19 punti, ma Magic ko
26/11/2022 ALLE 06:48