=Italia=

Mattia PERIN 6,5 - In quello che dovrebbe diventare il suo stadio, si produce in ottimi inteventi: finché può, tiene il risultato dalla parte dell'Italia.

Amichevoli
Zaza illude l'Italia, Aké la gela all'88': 1-1 all'Allianz Stadium
04/06/2018 A 20:36

Davide ZAPPACOSTA 5,5 - Difensivamente non ha troppi problemi. Quando prova ad attaccare, invece, non trova mai sbocchi buoni (dal 59' Mattia DE SCIGLIO 5,5 - Non impeccabile in marcatura. Come nell'azione del pari olandese)

Daniele RUGANI 6 - Nemmeno lui è estraneo all'errore collettivo che provoca il pari dell'Olanda. Fin lì, aveva offerto una prestazione praticamente perfetta.

Alessio ROMAGNOLI 6,5 - In coppia con Rugani fornisce certezze. Presenza stabile e sicura al centro della difesa. Si riparte da lui.

Domenico CRISCITO 5,5 - Disputa un buon primo tempo, tra tunnel a un paio di avversari e due occasioni per segnare. Rovina tutto con l'espulsione che lascia l'Italia in 10.

Bryan CRISTANTE 5 - Tra i più attesi, delude in maniera abbastanza evidente. Spesso fuori dal gioco, non trova il modo di entrare in partita.

JORGINHO 6 - Non sempre preciso nel fraseggio. Meglio, paradossalmente, quando va al lancio lungo: è lui a mandare in porta Insigne e Verdi (dal 78' Daniele BASELLI s.v.)

Giacomo BONAVENTURA 5,5 - Così così in mezzo al campo, Partecipa alla manovra azzurra, ma quasi mai in maniera verticale (dall'87' Lorenzo PELLEGRINI s.v.)

Simone VERDI 5,5 - Attivissimo, svaria su tutto il fronte offensivo. Ha però il demerito di sprecare per due volte la palla del possibile vantaggio (dal 61' Federico CHIESA 6,5 - In mezz'ora fa più di quanto avevano fatto tanti titolari. Entra e incendia la gara, tra un assist per Zaza e una galoppata imprendibile. Oggi, titolare fisso dell'Italia)

Andrea BELOTTI 5,5 - Segna subito un gol, che Bezborodov però gli annulla. E da lì non gira più, divorandosi davanti a Cillessen l'unica occasione che gli capita a tiro (dal 63' Simone ZAZA 6,5 - Entra e lascia il segno. Il modo migliore per candidarsi alle future convocazioni)

Lorenzo INSIGNE 6,5 - Non continuo lungo l'arco della gara, ma a volte geniale. Poco trovato dai compagni, manda però al tiro sia Belotti che Insigne, che sprecano (dal 70' Leonardo BONUCCI 6 - Rinforza la difesa, ma il suo ingresso non basta per evitare il peggio)

Ct: Roberto MANCINI 6 - Testa nuovi giocatori, si abbandona al turnover e qualche risposta positiva ce l'avrebbe pure. Il rosso a Criscito rovina tutto.

Italia-Olanda - Verdi - 2018

Credit Foto Getty Images

=Olanda=

Jasper CILLESSEN 6 - Non benissimo nel rinvio, meglio invece quando deve parare: freddo e fortunato nel dire di no a Belotti.

Hans HATEBOER 5,5 - Non fa una grandissima figura. Costretto da quinto difensivo si sgancia poco e male, prima di uscire per un problema a una mano (dal 46' Daryl JANMAAT 6 - Molto meglio di Hateboer quando si spinge nella metà campo di casa. Chiesa, però, lo manda nel panico costringendolo al giallo)

Matthijs DE LIGT 6,5 - Tranquillo nonostante la giovanisima età. Sbaglia poco, confermando di essere un talento da seguire (dal 71' Nathan AKÉ 6,5 - Trova la gioia del primo gol in Nazionale. E per poco nei secondi finali non fa il bis)

Virgil VAN DIJK 5,5 - Male. Belotti e Verdi si trovano liberissimi nella sua zona. E nella ripresa è un suo intervento morbido su Zaza a propiziare il gol azzurro.

Daley BLIND 6 - Ha qualche difficoltà con le imbucate centrali dell'Italia, tanto da perdersi Belotti, ma è anche autore di buone chiusure (dal 78' Wout WEGHORST s.v.)

Tonny VILHENA 6 - Terzino adattato, è facilitato dalla scarsa ampiezza imposta all'Italia alla propria manovra. E nella ripresa va vicino per due volte al gol.

Ruud VORMER 6,5 - Non trema. Difende e si inserisce in egual misura, salvando peraltro sulla linea un colpo di testa a botta sicura di Criscito (dal 71' Steven BERGHUIS 6,5 - Cambio azzeccato: incendia il match chiamando a una gran parata Perin e mandando a segno Aké)

Marten DE ROON 5,5 - Come Hateboer, non vive una serata felicissima. Tanta fatica nell'organizzare l'azione olandese (dal 78' Quincy PROMES s.v.)

Georginio WIJNALDUM 5,5 - Sfinito da una stagione massacrante col Liverpool, non fa vedere le qualità che gli si riconoscono. Abbastanza incolore.

Memphis DEPAY 6,5 - Riemerge prepotentemente, e a sorpresa, nel secondo tempo dopo un primo senza spunti. Spina continua nel fianco dlla difesa azzurra.

Ryan BABEL 5,5 - Ha il merito, non indifferente, di far espellere Criscito. Per il resto vaga a vuoto per l'attacco olandese (dall'82' Eljero ELIA s.v.)

Ct: Ronald KOEMAN 6 - Porta a casa un pari grazie a un'ottima parte finale e alla superiorità numerica. Ma anche lui, come Mancini, ha tanto lavoro davanti a sé.

Euro 2020
Mancini: "Servono rose più ampie agli Europei"
22/12/2020 A 08:26
Euro 2020
Mancini: "Rinnovo? Non ho una data. Che gol che fa Immobile"
21/12/2020 A 18:34