Calcio
Champions League

Allegri: “Dobbiamo chiudere primi per evitare Barcellona, Real e Bayern”

Condividi con
Copia
Condividi questo articolo

Massimiliano Allegri Juventus 2015

Credit Foto LaPresse

DaAndrea Tabacco
07/12/2015 A 19:08 | Aggiornato 07/12/2015 A 22:57
@AndreaTabacco

L’allenatore della Juventus analizza la sfida di Champions League contro il Siviglia: “Non ci faremo distrarre dalla partita contro la Fiorentina. Quella di Siviglia è una gara fondamentale...”

"Viste le tante assenze non sarà facile fare la formazione, anche se per gli uomini che avrò a disposizione è abbastanza scontata. Quello che è certo è che non penseremo affatto alla Fiorentina. Prima abbiamo un altro obiettivo: dobbiamo conquistare il primo posto nel girone, che è di importanza fondamentale".

Così l’allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri, nel corso della conferenza stampa alla vigilia della partita di Champions League contro il Siviglia. "Certo - aggiunge il tecnico bianconero -, nel sorteggio potrebbe andare comunque peggio, ma con il primo posto sicuramente non prenderemmo Real Madrid, Barcellona o Bayern Monaco. E poi vogliamo chiudere il girone da imbattuti. Giocheremo quindi nel migliore dei modi, quindi avremo 4 giorni per pensare alla Fiorentina. Dobbiamo ragionare partita dopo partita, per dare seguito ai risultati positivi che stiamo facendo".

Champions League

Probabili formazioni e statistiche di Siviglia-Juventus

08/12/2015 A 07:33

Allegri ha poi toccato temi di campo, parlando della formazione che potrebbe schierare contro il Siviglia. “Rugani? – dice –. Ho 4 difensori, ne giocano tre e deciderò domani se giocherà o no Rugani". Nel frattempo il tecnico bianconero fa la conta degli infortunati: "Mandzukic non stava in piedi per l'influenza, Evra erano due giorni che non si allenava per una botta presa contro la Lazio e ho preferito lasciarli a casa in vista della Fiorentina. Khedira ha fatto gli esami oggi e tutto procede per il meglio, Asamoah e Padoin non sono in lista mentre Caceres ha bisogno di lavorare. Lemina, infine, ha ancora i soliti problemini che lo frenano".

Tornando al cammino della Juve in Europa, Allegri è per il momento molto soddisfatto: "Guardando i risultati, abbiamo fatto anche meglio dello scorso anno, ma sarebbe importante finire il girone imbattuti. Stiamo proseguendo il percorso finito a Berlino, quest'anno in un girone molto, molto difficile. I ragazzi hanno fatto bene, ma domani è una partita fondamentale. Sbagliare significa rovinare molto".

In chiusura, Allegri ha parlato anche del campionato di Serie A, dove la Juventus – grazie a 5 vittorie di fila – si è portata a -6 dal 1° posto dopo una partenza da brividi. "La squadra sta crescendo – ha detto –, anche chi ha giocato meno è stato importante. Anche uno come Vitale lo sarà, e penso che potrà ritagliarsi spazio in campionato nel corso della stagione. Si è creato un giusto mix tra giovani e più esperti, ideale per costruire una buona annata. Il primo posto? Siamo ancora indietro di 6 punti, dobbiamo conquistare più vittorie possibili da qui a Natale per provare a entrare tra le prime 3. Credo, però, che resterà un campionato aperto fino al 16 maggio".

Dybala e Morata possono diventare due top player

"Non ho mai avuto dubbi sul valore di Dybala, come degli altri giocatori. Veniva da un'unica stagione nel Palermo in A e andava protetto. Ora sta facendo bene, ma ci sarà un momento che anche lui dovrà rifiatare. Deve ancora migliorare, ma con le qualità che ha può diventare uno dei più grandi giocatori al Mondo. E' molto determinato e ha grande cattiveria. Ma lo stesso vale per Morata, che è un giocatore importante e che può diventare in futuro fra i migliori calciatori in circolazione".

Serie A

Dybala, Alex Sandro e il 3-5-2: la Juventus è tornata "da scudetto"

05/12/2015 A 08:33
Serie A

Edicola: Lautaro al Barcellona e Cancelo all'Inter grazie a Semedo, il triangolo s'accende

25/05/2020 A 07:23
Contenuti correlati
CalcioChampions LeagueJuventusMassimiliano Allegri
Condividi con
Copia
Condividi questo articolo

Ultime notizie

Serie A

Coppa Italia: date e calendario semifinali e finale. Juve-Milan il 13 giugno, Napoli-Inter il 14

DA 27 MINUTI

Nuovi video

Serie A

La Serie A riparte: l'annuncio di Spadafora

00:00:35

Più letti

Tennis

Chang avanza fino alla linea del servizio per rispondere, Lendl fa doppio fallo sul match-point

DA 10 ORE
Mostra più