L'Atalanta elimina il Cagliari e guadagna l'accesso ai quarti di finale di Coppa Italia dove affronterà la vincente di Lazio-Parma, sfida in programma giovedì 21 gennaio. La supremazia della squadra di Gasperini su quella di Di Francesco è totale, dall'inizio alla fine della partita. Sblocca il risultato Miranchuk alla fine del primo tempo, nella ripresa Sottil in contropiede (cavalcata dopo aver ricevuto palla direttamente dal portiere Vicario) firma la beffa che fa imbufalire Gasperini: "Facciamo ridere". Il riferimento è ai gol sbagliati - Vicario s'immola per salvare i suoi - e allora ci pensano Muriel e Sutalo a fissare il 3-1 senza troppi patemi. Scopriamo ora promossi e bocciati del Gewiss Stadium.

Le pagelle dell'Atalanta

Marco SPORTIELLO 6 - Inoperoso. Subisce un gol e vede tremare una traversa. La doppia firma è di Sottil, per il resto è spettatore.
Coppa Italia
Atalanta padrona: 3-1 al Cagliari e quarti
14/01/2021 A 20:05
Bosko SUTALO 6 - Pericoloso davanti, negativo sul gol di Sottil che lo brucia in velocità. Si fa perdonare con il 3-1.
Cristian ROMERO 6 - Ruvido, falloso ma sempre efficace nel cuore della retroguardia.
Berat DJIMSITI 6,5 - Dietro è quello più sicuro in questa serata e segna il 4-1, annullato però per fuorigioco.
Joakim MAEHLE 6,5 - Bella sorpresa. Schierato titolare, ripaga la fiducia del tecnico.
Matteo PESSINA 6 - Qualche problema fisico lo costringe a uscire all'intervallo. Fin lì non aveva demeritato con buone trame palla a terra (dal 46' Marten DE ROON 6 - Ordine e schermo davanti alla difesa. Compitino).
Remo FREULER 6,5 - Il capitano è pericoloso con conclusioni da fuori, esce per tirare il fiato (dal 75' Fabio DEPAOLI s.v.).
Robin GOSENS 7,5 - Un esterno che in realtà è di un altro livello. In area si trova a meraviglia con Muriel e ispira due gol su tre (dal 68' Hans HATEBOER 6 - Entra per le rotazioni nella parte più scarica del match).
Ruslan MALINOVSKYI 6 - Così così. Magie alternate a scelte non lucide. Gasperini lo richiama: vuole di più.

Aleksej Miranchuk - Atalanta-Cagliari - Coppa Italia 2020-2021

Credit Foto Getty Images

Aleksej MIRANCHUK 7 - Vicino al gol in più occasioni, segna l'1-0 confermandosi l'uomo dei gol nei debutti (dal 69' Josip ILICIC 5,5 - Un po' nervoso, si fa ammonire per proteste).
Luis MURIEL 8 - Se dall'altra parte c'è San Vicario, nell'Atalanta c'è un giocatore che vede le giocate prima degli altri. Manda in porta Miranchuk, segna il 2-1 nell'unico momento delicato della partita dei suoi. Titolare e decisivo. Un'altra categoria (dall'89' José Luis PALOMINO s.v.).
All. Gian Piero GASPERINI 7 - La squadra onora l'impegno. Unico cruccio? I troppi gol sbagliati che sul pareggio subito gli fanno urlare: "Facciamo ridere". In realtà, questa Dea lo fa sorridere sul serio.

Gasperini: "Muriel titolare? Dalla panchina segna una caterva"

Le pagelle del Cagliari

Guglielmo VICARIO 8 - Un bel battesimo da saracinesca. Para tutto il parabile e anche di più. Se il Cagliari coltiva qualche illusione è solo per merito suo. Santo subito.
Gabriele ZAPPA 5 - Non ci siamo, solo in proiezione offensiva offre qualcosina. Dietro soffre tantissimo.
Sebastian WALUKIEWICZ 5,5 - Sbanda come tutto il reparto, anche sui palloni alti. Da rivedere.
Luca CEPPITELLI 5 - L'Atalanta non dà punti di riferimento e la serata è di quelle sempre in apnea.
Alessandro TRIPALDELLI 5,5 - Maehle non spinge come Gosens ma questo non basta a farlo essere più propositivo (dall'83' Charalampos LYKOGIANNIS s.v.).
Razvan MARIN 5,5 - I palleggiatori della Dea lo tagliano fuori con una costante pressione.
Fabrizio CALIGARA 5 - In balia degli eventi. Alla prossima (dal 66' JOAO PEDRO 5 - Non dà il cambio di marcia auspicato da Di Francesco. Approccio timido).
Matteo TRAMONI 4,5 - Molto negativo sulla corsia sinistra, viene sostituito da Gaston Pereiro (dal 72' Gaston PEREIRO 5,5 - Entra a giochi fatti, non morde).
Nahitan NANDEZ 4,5 - In un Cagliari privo di molti titolari è chiamato a prendere per mano la squadra ma non ci riesce. Spento davanti, soffre dietro. Delusione.
Riccardo SOTTIL 6,5 - L'unico a salvarsi tra i giocatori di movimento. Nel primo tempo è incerto, nel secondo sale in cattedra e con un'azione personale - gran cavalcata - segna il pareggio. Poi rischia anche di riaprirla con la traversa che non schioda il 3-1 (dall'83' Adam OUNAS s.v.).
Leonardo PAVOLETTI 5 - Resta troppo basso, non riesce a far respirare la squadra (dal 66' Alberto CERRI 6 - Buone sponde, decisamente più in partita rispetto al compagno).
All. Eusebio DI FRANCESCO 4,5 - In realtà il 4-2-3-1 risulta essere un 4-3-3 che non convince per nulla a Bergamo. Troppi esperimenti e troppo turnover: deve ringraziare Vicario, ma l'impressione è che non abbia mai creduto in questa qualificazione.

Gasperini: "Felicissimo per Ilicic, ogni tanto deve riposare"

Serie A
Gasperini: "Gomez non si adattava più al nostro gioco"
09/01/2021 A 16:42
Serie A
Atalanta, infortunio Muriel: "Lesione di non lieve entità"
08/09/2021 A 20:21