Tutto bene ciò che finisce bene, ma il Real Madrid non festeggia come vorrebbe questo titolo di Campione del Mondo (il quinto se consideriamo anche le 3 Coppe Intercontinentali conquistate). Contro i giapponesi del Kashima Antlers, la squadra di Zidane è costretta ad andare fino ai tempi supplementari dopo 90 minuti giocati non proprio al meglio, con i 'padroni di casa' più volte vicini al gol, con l'errore di Endo al 93' che poteva riscrivere la storia del calcio e della competizione. Sembrava una partita già scritta, prima partecipazione ad un Mondiale per Club per il Kashima Antlers, prima squadra giapponese a disputare la finale, andava già bene così, poi il gol del vantaggio di Benzema e già tutti a festeggiare... Forse avranno pensato a questo quelli del Real Madrid nella propria testa, prima della reazione della squadra di Masatada Ishii che avrebbe anche meritato la vittoria per come si è evoluta la gara. Meno male quindi che sul terreno di gioco c'era un certo Cristiano Ronaldo, decisivo come sa nelle finali che contano (altro che 'non è mai decisivo quando serve'). Tutto bene ciò che finisce bene dunque, ma il Napoli ci potrà - a questo punto - veramente provare a Febbraio, la qualificazione non è più un'utopia...

Cronaca

Grande pressing del Kashima Antlers che cerca di tenere lontano il Real Madrid dalla propria area di rigore, ma al 9' arriva il vantaggio dei blancos grazie al tap-in di Benzema dopo la corta deviazione di Sogahata sulla conclusione di Modrić. I giapponesi però non si abbattono e subito dopo arriva una chance per pareggiare con il gran destro di Ogasawara che sfiora di pochissimo la traversa. Modrić, Lucas Vázquez e Benzema intanto mancano il 2-0 e nel finale di primo tempo arriva il clamoroso pareggio del Kashima con la rete di Shibasaki che sfrutta al meglio un'amnesia difensiva della squadra di Zidane.
Serie A
Milik prenota il Real Madrid: "Ci sarò e non partiamo spacciati"
14/12/2016 A 21:56
In avvio di ripresa la doccia fredda, il Real Madrid non parte benissimo e Shibasaki trova l'incredibile doppietta che rilancia le quotazioni del Kashima Antlers. I blancos si svegliano: subito un'occasione per Ramos, poi pareggia Ronaldo su calcio di rigore (conquistato da Lucas Vázquez), e ancora Sergio Ramos a mancare il 3-2 dopo pochi secondi con un sinistro da dentro l'area di rigore. Negli ultimi minuti non si attiva la zona Ramos come contro il Siviglia (in Supercoppa), contro il Barcellona o il Deportivo la Coruña, anzi l'andaluso rischia di essere espulso con il sig. Janny Sikazwe che non estrae però il secondo cartellino che sarebbe stato sacrosanto mentre Endo manca clamorosamente il colpo del ko al 93'.

Benzema y Cristiano celebran un gol en el Real Madrid-Kashima

Credit Foto AFP

Nei tempi supplementari arriva il Cristiano Ronaldo show. Il portoghese firma il 3-2 con un perfetto sinistro che batte Sogahata dopo l'imbeccata di Benzema, poi è sempre lui a chiudere il match con una conclusione di potenza. E dire che il Kashima Antlers sfiora ancora il gol, sia con Fabricio dos Santos che con Suzuki che centra in pieno la traversa. Nel secondo tempo supplementari spazio al 4° cambio (lo si può fare in competizioni FIFA solo all'overtime) con l'ingresso di Morata che sfiora anche il 5-2 ma salva sulla linea Ueda.

La statistica

8 - Ronaldo non è mai decisivo quando conta vincere? Forse, ma con la tripletta di oggi il portoghese ha segnato 8 reti nelle 6 finali disputate con la maglia del Real Madrid. Not bad

Il Tweet

Real Madrid campione del Mondo ai supplementari. C'è chi ricorda un'altra gara chiusa ai supplementari, quella tra Milan e Atlético Nacional del 1989 con gol decisivo di Evani...

Il migliore

Gaku SHIBASAKI - Ok, Ronaldo è stato il migliore in campo. Ma Gaku Shibasaki è diventato, a pieno titolo, il nuovo eroe del Giappone. Una doppietta al Real Madrid non si dimentica tanto facilmente, è lui che costringe i blancos ai tempi supplementari e se Endo avesse segnato al 93'...

Il peggiore

Viera MARCELO - Il brasiliano è irriconoscibile sulla sinistra. Non affonda mai con decisione e perde tante volte il passo con Endo e Nishi. Non è il peggiore per definizione comunque, tanti i giocatori del Real Madrid sotto tono nella finalissima...

Tabellino

Real Madrid-Kashima Antlers 4-2 dopo i supplementari
Real Madrid (4-3-3): K.Navas; Carvajal, Varane, Sergio Ramos (108' Nacho Fernández), Marcelo; Modrić (106' Kovacić), Casemiro, Kroos; Lucas Vázquez (81' Isco), Benzema, Cristiano Ronaldo (112' Morata). All. Zinédine Zidane
Kashima Antlers (4-4-2): Sogahata; Nishi, Ueda, Shoji, Yamamoto; Endo (103' Ito), Nagaki (114' Akasaki), Ogasawara (67' Fabricio dos Santos), Shibasaki; Kanazaki, Doi (88' Y.Sukuzi). All. Masatada Ishii
Marcatori: 9' Benzema (R); 44' e 52' Shibasaki (K); 60' (rigore), 98' e 105' Cristiano Ronaldo (R)
Arbitro: Janny Sikazwe (Zambia)
Ammoniti: 55' Sergio Ramos, 58' Yamamoto, 93' Fabricio dos Santos, 100' Casemiro, 102' Carvajal
Espulsi: nessuno
Champions League
De Laurentiis: "Noi assomigliamo al Barcellona, possiamo dar fastidio al Real Madrid"
12/12/2016 A 13:25
Champions League
Il Real Madrid non si fida: "Il Napoli gioca bene, e ha un grande allenatore"
12/12/2016 A 11:57