--- Le pagelle del Genoa ---

Ionut RADU 6 - Inizia in sordina venendo beffato da Tonali in occasione dell' 1-0 del Brescia: è poco reattivo sul calcio di punizione. Nel finale salva il Genoa con il doppio intervento su Ayè e Donnarumma
Paolo GHIGLIONE 6,5 - Macina chilometri anche quando la squadra è sotto assedio. Poi si inventa un cross al bacio per la prodezza di Kouame. Stringe i denti nel finale: gladiatore
Serie B
Cannavaro: 1-1 all'esordio sulla panchina del Benevento
IERI ALLE 20:07
Cristian ZAPATA 6 - Primo tempo tra alti e bassi influenzato dalla rivoluzione Motta con la difesa a 3, nella ripresa amministra la difesa con la sua esperienza.
Cristian ROMERO 6,5 - E' lucido negli anticipi e lotta per 90 minuti. Commovente
Peter ANKERSEN 6 - Spinge meno di Ghiglione, gli manca forse un po' di convinzione. Anche perchè il tiro non è per niente male. Crescerà
Ivan RADOVANOVIC 6 - Schierato da Thiago Motta come perno centrale della difesa 3, fa il suo dovere, impostando quando deve. Viene richiamato in panchina all'intervallo per tentare la rimonta (dal 46' AGUDELO 7 - Da oggetto del mistero a rivelazione in 21 minuti. L'ex Inter gli dà fiducia e lo incoraggia prima dell'ingresso in campo. Non tutti possono dire di aver segnato al debutto in Serie A, no?)
Lasse SCHONE 6,5 - Partita invisibile del regista ex Ajax, ma non per questo ininfluente. Anzi recupera palloni e dispensa gioco, soprattutto nella ripresa
Sinan GUMUS 6,5 - Se nel primo tempo il Genoa può dire di aver fatto un po' paura al Brescia è solo grazie al tedesco. Buona la prima anche per lui (dal 64’ KOUAME 8 - Entra a 25’ dalla fine e dopo 30 secondi colpisce la traversa con un’incornata da paura. Passa poco e si inventa una semirovesciata da copertina dell’album Panini. Infine serve l’assist a Pandev per il 3-1. Come si fa a pretendere di più?),
Francesco CASSATA 5,5 - E' una delle sorprese dell'undici iniziale di Thiago. La sensazione è che possa fare di meglio. Potenziale inespresso, insomma
Lukas LERAGER 6 - Spende tutte le energie per inseguire Tonali. Un lavoro non certo bello, ma qualcuno deve pur farlo (dal 56' PANDEV 7 - Thiago Motta si affida all'ex compagno di squadra per rimettere in piedi la sfida e lui lo ripaga segnando un gol “alla Pandev”. Quante gioie negli ultimi 15 anni ai suoi tanti fantallenatori!
Andrea PINAMONTI 6,5 - Dopo aver realizzato il gol della bandiera a Parma, si mette a disposizione della squadra e innesca la rimonta scippando una palla che sembrava ormai persa al povero Gastaldello. Il ragazzo ex Inter sta crescendo
All. Thiago MOTTA 8 - Un esordio da sogno sulla prima vera panchina. Tre punti fondamentali davanti al proprio pubblico che ridanno entusiasmo all'ambiente e spengono le polemiche verso la società. Una rimonta di nervi che riflette la caparbietà dell'eroe del Triplete che ha avuto il coraggio di presentare un undici iniziale totalmente rivoluzionato e l'umiltà di cambiarlo in corsa

Balotelli - Genoa-Brescia - Serie A 2019/2020 - LaPresse

Credit Foto LaPresse

--- Le pagelle del Brescia ---

Jesse JORONEN 6,5 - Attento, preciso e coraggioso nelle uscite, salva tutto quello che può salvare nella prima ora di gioco. I gol di Agudelo, Kouame e Pandev sono oggettivamente imprendibili.
Stefano SABELLI 6 - Dalla sua parte Gumus riesce a fare breccia più di una volta, ma lotta tanto. Serve anche la palla del potenziale 2-0 a Spalek, ma lo slovacco la spreca
Andrea CISTANA 5 - Resiste bene fino all'ingresso dei magici cambi di Thiago Motta. Dal 65' in poi ci capisce veramente poco e parte dei tre gol è anche colpa sua
Jhon CHANCELLOR 6 - Fino a quando è in campo lui, il Brescia subisce pochissimo (dal 40’ GASTALDELLO 4,5 - Entra a freddo per l’infortunio muscolare di Chancellor. Ma il suo errore in occasione del gol di Agudelo è marchiano e propizia la super rimonta rossoblù)
Aleš MATEJU 5 - Ghiglione e Pandev dalla sua parte vanno a nozze. Il gol di Kouame viene da una sua dormita difensiva
Dimitri BISOLI 6 - E' ubiquo, subisce tanti falli e con le sue folate dà velocità alla manovra biancoazzurra. Cala drasticamente nella ripresa
Sandro TONALI 7 - Un gol da predestinato a otto mesi dagli Europei. Sicurezza tecnica e tranquillità palla al piede sono le sue doti più sbalorditive. Con lui il pallone è in cassaforte, ma i margini di miglioramento sono ancora enormi. Soprattuto nella gestione dei momenti. L'unica nota positiva del Brescia è il suo primo gol in A. Il futuro è ai suoi piedi
ROMULO 6 - Solita partita da combattente. E' l'ultimo dei suoi a mollare
Nikolas SPALEK 5 - Incosistente, anche se si danna tanto. Ad inizio ripresa ha tra i piedi la palla del match, ma perde il tempo giusto e la vede sfilare sul fondo (dall'80' MATRI s.v.)
Florian AYE 5 - Come Spalek non riesce a lasciare il segno per troppa superficialità. In avvio un errore di disimpegno dei rossoblù gli offre la palla dell'1-0, ma è lento e poco reattivo. Da rivedere
Mario BALOTELLI 5 - Fa il suo compitino senza strafare. Ed è proprio in partite come queste che il Brescia si aspetta il valore aggiunto dal ragazzone ex Nizza e Marsiglia. Le giocate possono ancora non arrivare, ma ciò che è certo è che l'atteggiamento è quello sbagliato (dal 72' DONNARUMMA 5,5 - Entra nel bel mezzo dell'uragano rossoblù e non riesce a imporre la sua personalità)
All. Eugenio CORINI 5 - Va in vantaggio meritatamente nel primo tempo e subisce una super-rimonta nella ripresa. Forse i cambi sono arrivati troppo tardi. E ora la posizione in classifica scotta.
Serie B
Reggina e Brescia a braccetto, corre il Bari, Modena in affanno
18/09/2022 ALLE 18:22
Serie B
Bianchi punisce allo scadere: Brescia-Benevento 1-0
17/09/2022 ALLE 07:19