Roma-Inter è una sfida che profuma di Scudetto. Non ha dubbi Antonio Conte che presenta la partita contro i giallorossi come uno scontro diretto fra due squadre che ambiscono allo stesso obiettivo. Il tecnico nerazzurro alla vigilia della trasferta all’Olimpico, sa che dopo il passo falso contro la Sampdoria, la sua squadra non può permettersi altri passi falsi e per provare a vincere la partita proverà ad affidarsi al totem Romelu Lukaku che dopo, la panchina contro la Samp, tornerà al centro dell’attacco al posto di Lautaro Martinez.
Quando parliamo della Roma parliamo di una squadra forte che sta facendo molto bene e sicuramente e tra quelle che si giocano scudetto o Champions. Sicuramente parliamo di una squadra forte che sta facendo molto bene e sicuramente e tra quelle che si giocano scudetto o Champions. Quando conteranno i prossimi 8 giorni? E' importante, al di là del periodo. Abbiamo due partite con due squadre molto forti (la Juve dopo la Roma in campionato ndr), c'è grande stimolo: vogliamo misurare le nostre ambizioni con i fatti e non con le parole”.

"Caos Eriksen e voci Suning? Pensiamo a lavorare..."

Serie A
Fonseca: "Con l'Inter conterà il dettaglio. Spinazzola gioca"
09/01/2021 A 12:57
"Voci destabilizzanti su Suning, taglio stipendi ed Eriksen? Preferisco non entrare in questo tipo di discorso, è una cosa delicata. Spetta ad altre persone, noi pensiamo solo a lavorare: dobbiamo dare tutto noi stessi sull'Inter, questo è l'unico obbligo da qui alla fine”.

"Vidal si è allenato nella maniera giusta, Vecino resta"

"Vidal? Si è allenato nella maniera giusta, con determinazione e attenzione. Sapete che qualche volta uso la carota, così come successo per Arturo, a volte uso il bastone ma sempre perché io voglio bene al calciatore e alla squadra affiché si migliori. Arturo mi conosce benissimo, lo sa che non giro la testa se non mi piace una cosa. Vecino? Matias sta lavorando a parte, si sta integrando un pochettino al gruppo squadra. Penso ci vorrà ancora del tempo, sapete benissimo quello che ho detto in passato. Non ci saranno entrate e uscite, appena starà bene sarà reintragrato col gruppo squadra. E' un giocatore dell'Inter a tutti gli effetti”.

"Anno scorso eravamo più equilibrati, tocca migliorare"

“Perché non siamo più la migliore difesa? Nella fase offensiva e difensiva è sempre la squadra a prendersi meriti o una tiratina d'orecchie. Tante volte, quando si parla di fase d'attacco, si pensa solo alle punte, ma è tutta la squadra che partecipa. Il fatto di fare tanti gol vuol dire che stiamo facendo una fase ottima, tanto che i marcatori sono vari. Per quanto riguarda la difesa, l'anno scorso c'era più equilibrio: come dico sempre, si attacca e si difende in 11. Stiamo concendendo di più, dobbiamo migliorare”.

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata

Roma-Inter: numeri, statistiche, curiosità

Serie A
Le pagelle di Fiorentina-Inter 1-3: follia Gonzalez, riscossa nerazzurra
4 ORE FA
Serie A
Fiorentina-Inter, moviola: rosso a Gonzalez per applausi all'arbitro
6 ORE FA