Fiorentina-Atalanta, match della 30esima giornata andato in scena allo Stadio Artemio Franchi, si è concluso col punteggio di 2-3. Gara arbitrata dal signor Sacchi di Macerata. Con questo risultato l'Atalanta di Gian Piero Gasperini torna al quarto posto, ri-superando il Napoli, mentre la Fiorentina di Beppe Iachini resta con otto punti sulla zona retrocessione. Di seguito le pagelle dell’incontro per scoprire insieme ai voti dei nostri giornalisti i promossi e i bocciati del match, informazioni utili anche per farvi una prima idea se giocate a qualsiasi Fantacalcio.

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Champions League
Atalanta-Villarreal: probabili formazioni e statistiche
12 ORE FA
Champions League, classifiche e risultati gironi | Europa League, classifiche e risultati gironi

Le pagelle della Fiorentina

Bartlomiej DRAGOWSKI 7,5 - Raccoglie tre palloni in fondo al sacco, vero, ma potevano essere sei o sette senza le sue parate. Due volte su Zapata, una su Toloi e una su Gosens: di mano, di piede o con il corpo non fa differenza. Super.
Nikola MILENKOVIC 5,5 – Segue Muriel come un'ombra e tutto sommato non sfigura, anche se il colombiano non era al meglio. Tiene in gioco Zapata nel gol dello 0-2.
German PEZZELLA 5 – Soffre molto, soprattutto nel primo tempo, quando gli avanti nerazzurri dialogano sulla trequarti. Spesso in ritardo e costretto al fallo.
Lucas MARTINEZ QUARTA 4,5 - Soffre tremendamente la fisicità di Zapata, non dà mai sicurezza dietro. E il fallo da rigore che decide il match è roba sua (dal 76' Lorenzo VENUTI SV)
Martin CACERES 6,5 – Partita positiva soprattutto in fase offensiva: il primo squillo viola è un suo colpo di testa e sempre di testa confeziona la sponda per l'1-2 di Vlahovic.
Giacomo BONAVENTURA 5 – Zapata lo sovrasta malamente nel gol che sblocca la gara. Corre tanto, ma spesso a vuoto e non si ricordano sue giocate degne di nota nella metacampo offensiva (dal 75' Josè Maria CALLEJON SV)
Sofyan AMRABAT 5 – Lento, prevedibile, senza idee. Una lista di difetti che non ti puoi permettere in generale, figuriamoci contro l'Atalanta (dal 70' Borja VALERO 5,5 - Venti minuti senza squilli)
Gaetano CASTROVILLI 5,5 – Due barlumi nella sua partita: il tiro sbilenco a fine primo tempo e il lancio che innesca Kouamè nell'azione del pareggio: per il resto poca roba (dal 70' Valentin EYSSERIC 5,5 - Non lascia segni sulla partita)
Cristiano BIRAGHI 6 – Lo zampino nel primo gol viola e un paio di altri cross pregevoli, la specialità della casa. Ma è troppo discontinuo.
Christian KOUAME’ 6 – Partita piuttosto negativa fino all'azione del 2-2, dove si beve Djimisiti e regala a Vlahovic un pallone facile facile. A volte sembra estraniarsi dal gioco.
Dusan VLAHOVIC 7,5 - Dragowski tira giù la saracinesca, ma se la Fiorentina se la gioca fino al 93' è quasi solo merito suo. Doppietta per arrivare a quota 15 in campionato, fa reparto da solo e non ha nessuna paura di fare sportellate con mezza difesa bergamasca.
All. Giuseppe IACHINI 5,5 - "Salvato" da due singoli, Dragowski e Vlahovic, ma per larghi tratti la sua Fiorentina ci capisce poco. Soprattutto a centrocampo, che infatti lui sostituisce in toto.

Le pagelle dell'Atalanta

Pierluigi GOLLINI 6 – Incopevole sui due gol, per il resto è inoperoso.
Rafael TOLOI 6 – Partita onesta da terzino destro, come al solito si disimpegna in sortite offensive e va a un passo da gol sugli sviluppi di un corner.
Josè Luis PALOMINO 5,5 – In controllo nel primo tempo, va in confusione nel quarto d'ora arrembante della Fiorentina che porta al pari.
Cristian ROMERO 5,5 – Morde le caviglie a Vlahovic da vero mastino, a tratti anche troppo. Un intervento ruvido sul serbo gli vale il giallo, da lì non può affondare il colpo come prima e Gasperini lo lascia nello spogliatoio all'intervallo. Ammonito da diffidato, salterà la Juve(dal 46' Berat DJIMSITI 5 - Il modo in cui si fa saltare da Kouamè è davvero elementare)
Robin GOSENS 6 – Lo schieramento difensivo a quattro lo rende meno protagonista della fase offensiva, ma non rinuncia a spingere quando può farlo. Chiude bene, anche se non sempre è preciso in fase di rifinitura.
Marten DE ROON 6,5 – Grande lavoro di interdizione, si prodiga in recuperi da applausi su chiunque passi dalle sue parti. Prezioso.
Remo FREULER 6 – Altro uomo da lavoro oscuro, gestisce senza affanno le operazioni in un reparto in cui l'Atalanta domina.
Ruslan MALINOVSKYI 7 – Ispiratissimo, col suo sinistro sembra poter fare quello che vuole. Due assist: uno normale”, su corner. L’altro è un cioccolatino. Grande serata (dal 64' Josip ILICIC 6,5 - Entra con piglio, senza sfigurare di fronte alla grande partita del suo predecessore. Si guadagna e realizza il gol decisivo, ci mette le solite geometrie qua e là).
Mario PASALIC 6 – Gioca un po' a corrente alternata, ma quando ci si mette dimostra di poter far parte senza problemi dell'orchestra. Non lucidissimo negli ultimi 20 metri, però.
Luis MURIEL 6 – Non era al 100% e si vede, soprattutto in rapporto alle ultime strabilianti uscite. Qualche giocata di qualità però la regala sempre (dal 63' Joakim MAEHLE 6 - Mezz'ora senza strafare per lui)
Duvan ZAPATA 7,5 – Devastante fisicamente, la sblocca di testa e raddoppia di destro. In più si sbatte per la squadra a destra e a sinistra del fronte d'attacco. Un grande Dragowski gli nega ulteriori gioie (dall'87' Aleksey MIRANCHUK SV)
All. Gian Piero GASPERINI 6,5 - Un tempo spettacolare, prima di un passaggio a vuoto che poteva costare due punti preziosi. Ma la sua Atalanta vince con pieno merito stasera.

Conte: "Sono un fratello maggiore per i miei calciatori"

Serie A
Bologna-Fiorentina 2-3, pagelle: furia Gonzalez, Vlahovic implacabile
17 ORE FA
Serie A
La Fiorentina vola e sogna l'Europa: 3-2 al Bologna, viola quinti
19 ORE FA