Grande tensione alla Dacia Arena nel finale di Udinese-Inter. I nerazzurri non sono andati oltre lo 0-0 contro i friulani e hanno mancato l'aggancio al Milan in testa alla classifica. Non sono mancate le polemiche, con le proteste della panchina dell'Inter per l'arbitraggio del sig. Maresca. Nel primo tempo c'è stato il gol annullato a Lautaro Martinez, poi il mancato doppio giallo ad Arslan. Nella ripresa, poi, i nerazzurri avrebbero voluto vedere altri cartellini ai danni dei giocatori dell'Udinese. Nel finale le proteste sono diventate vibranti, tanto che il sig. Maresca ha prima espulso Conte nei minuti di recupero e poi Oriali a partita finita.

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Serie A
Udinese-Inter 0-0, le pagelle: Hakimi troppo impreciso
23/01/2021 A 19:30
Nello specifico, Conte - già ammonito - avrebbe protestato duramente nel finale di gara per i cartellini non mostrati dall'arbitro Maresca ai danni dei giocatori dell'Udinese e per un recupero "troppo leggero". Lasciandosi andare ad un: “Maresca sei sempre tu”.
Al fischio finale è arrivato anche il dirigente Lele Oriali a protestare, con cartellino rosso incorporato anche per lui. La lite è durante fin dentro il tunnel di uscita del terreno di gioco della Dacia Arena con l'arbitro Maresca che ha poi risposto agli interisti: “Bisogna accettare quando non si vince”, come segnalato dall'inviato di Sky Sport ad Udine.

Conte: "Inter nervosa? No, è attaccamento alla maglia"

Serie A
Udinese-Inter, la moviola: chiesto il rosso per Arslan, espulso Conte
23/01/2021 A 17:22
Serie A
Inter, occasione sprecata: l’Udinese regge, solo 0-0
23/01/2021 A 16:30