Non si aprirà tra polemiche e richieste di ripescaggi o, ancora, penalizzazioni comminate, il prossimo campionato di Serie B, il cui fischio d'inizio è fissato oggi pomeriggio alle 16,45 con l'anticipo della prima giornata Monza-SPAL (diretta inchiaro su Rai 2 oppure su DAZN). Fa specie pensare a un'apertura di sipario "tranquilla" con appena un mese di pausa dall'ultimo match, che ha spedito in Serie A lo Spezia, e con tutti i problemi di contorno causati dalle conseguenze della pandemia da Covid-19. Ma tant'è. Particolare è anche pensare che, alla vigilia, la grande favorita per la vittoria del torneo sia una neopromossa (il Monza) e che una neoretrocessa dalla massima serie (la SPAL, per l'appunto) debba presentarsi al Brianteo con elmetto e armatura. Andiamo ora a svelare l'ipotetica griglia 2020-2021 tenendo conto che, come ogni pronostico nel fantastico mondo del calcio (e in un campionato di Serie B, ancora più marcatamente), è fatta per essere sementita.

Le "big two" della promozione diretta

Serie A
Il Milan fa poker: 4-1 sul Monza. Guarda gli highlights
05/09/2020 A 20:42

1. MONZA

Dicevamo del Monza. L'ex duo dirigenziale rossonero composto da Silvio Berlusconi e Adriano Galliani, dopo il primo posto ottenuto nel girone A della Serie C l'anno scorso (di cui è stato una sorta di Benevento, prima dell'interruzione del torneo) non vuole sentire ragione: la B è una perdita di tempo, bisogna puntare subito alla Serie A. E, possibilmente, senza la "grana" playoff. Per ambire a ciò, a mister Christian Brocchi è stata messa a disposizione un'autentica corazzata, che sarebbe già capace di ambire a un posto di metà classifica nel massimo torneo italiano. La ciliegina sulla torta è l'arrivo di Kevin Prince Boateng (!) dalla Fiorentina dopo l'esperienza in Turchia. Ma a leggere anche il resto della probabile formazione titolare, c'è da stropicciarsi gli occhi: in porta, l'ex Pordenone Michele Di Gregorio (in prestito dall'Inter); in difesa, il quartetto composto da Giulio Donati (arrivato dal Lecce), l'ex Milan e Parma (e Nazionale) Gabriel Paletta, l'Under 21 in prestito dall'Atalanta Davide Bettella e il terzino sinistro Carlos Augusto, Under 20 verdeoro prelevato direttamente dal Corinthians di cui era titolare. A centrocampo, Antonino Barillà dal Parma, Andrea Barberis dal Crotone e Andrea Colpani (altro Under 21 in prestito dall'Atalanta ed ex Trapani); là davaNti, oltre al "Boa", anche bomber Mirko Maric (capocannoniere dell'ultimo campionato croato con 21 gol) e il 30enne danese Christian Gytkjær, 55 gol nelle ultime tre stagioni coi polacchi del Lech Poznan. Con un organico del genere, qualsiasi posizione diversa dai primi due posti, a fine campionato, sarebbe da considerarsi un fallimento.

Galliani: "Vogliamo il Monza in Serie A, senza pazzie ma faremo il necessario"

2. LECCE

Mercato ancora da completare (così come per tante altre contendenti). Tuttavia, nonostante il brusco addio di Fabio Liverani e la panchina affidata mister Eugenio Corini, è stato confermato il blocco della Serie A, impreziosito dall'arrivo di due "big" assoluti come l'attaccante Massimo Coda (dal Benevento) e il centrocampista scozzese Liam Henderson ex Bari ed Empoli, acquistato a titolo definitivo dall'Hellas Verona.

La zona playoff

3. FROSINONE

Per i ciociari abbiamo pronosticato un terzo posto, tuttavia pensiamo che la corsa alla seconda piazza sia assolutamente possibile. L'esperienza dell'anno scorso, conclusa solamente alla finalissima playoff (persa con lo Spezia) abbia insegnato molto e rinsaldato i rapporti in un gruppo, quello di mister Alessandro Nesta, in grado di ottenere conferme, senza incappare più in deludenti e improvvisi cali di rendimento come quello palesatosi nella seconda parte dello scorso campionato. Da tenere sott'occhio, la mezzala sinistra, in prestito dalla Juventus (ed ex Pescara), Grīgorīs Kastanos, nazionale cipriota classe 1998.

4. SPAL

Progetto interessante, quello di Pasquale Marino. Posto che, a meno di (improbabili) rivoluzioni da qui a fine mercato, il gruppo proveniente dalla Serie A è stato essenzialmente riconfermato. Con una ciliegina sulla torta: il fortissimo attaccante, arrivato a titolo temporaneo dall'Inter, Sebastiano Esposito, classe 2002, che promette gol a grappoli al fianco del fratello maggiore Salvatore, classe 2000, centrocampista d'interdizione.

La gioia di Sebastiano Esposito in Inter-Genoa - Serie A 2019-2020

Credit Foto Getty Images

5. BRESCIA

Gigi Delneri è ancora un tecnico attuale e pronto per una scalata impegnativa come quella richiesta nel difficile torneo cadetto? Lo dirà il campo. Intanto, le Rondinelle, hanno impostato il mercato sulla "difensiva", evitando - Sandro Tonali a parte, ci mancherebbe, di cedere i pezzi più pregiati. Tanto che il 4-4-2 con cui si presenta alla prima giornata, è quasi identico a quello della passata stagione in Serie A. E cioè Joronen; Sabelli, Cistana, Papetti, Martella; Spalek, Bjarnason, Dessena, Zmrhal; Torregrossa, Donnarumma. Decisamente non male.

6. EMPOLI

Anche qui, mercato di "custodia" con una coppia d'attacco che incute timore ad ogni retroguardia avversaria: Mancuso-La Mantia. Al "battesimo del fuoco" con una big che lotta dichiaratamente per la Serie A, il giovane tecnico Alessio Dionisi, classe 1980, autore di una straordinaria stagione-salvezza, l'anno scorso, alla guida del Venezia.

7. CITTADELLA

Club che, di default, va inserito in zona playoff. Perché il direttore sportivo Stefano Marchetti riesce sempre a stupire, con invenzioni-capolavoro e grandi scoperte estratte dal cilindro a budget ridottissimo. Un esempio? Date un'occhiata al nuovo attaccante Roberto Ogunseye (italo-nigeriano di Mantova), che prende il posto di Davide Diaw (trasferitosi al Pordenone) arrivato al "Tombolato" dopo 4 stagioni con la maglia dell'Olbia, in Serie C. Al resto, ci pensa mister Roberto Venturato.

8. CREMONESE

Con meno pressioni rispetto allo scorso anno e una vecchia volpe come mister Pierpaolo Bisoli, in grado di plasmare il proprio gruppo di lavoro dall'inizio della stagione, i grigiorossi possono risultare la sorpresa, la "outsider" della stagione 2020-2021. Il rinnovo dei prestiti di Luca Ravanelli, Luca Valzania e Gianluca Gaetano, oltre all'arrivo dell'attaccante Luca Strizzolo dal Cittadella, parlano di operazioni di mercato di assoluto acume manageriale.

La metà classifica

9. PESCARA

Squadra completamente rivoluzionata. E non poteva essere altrimenti, dopo la retrocessione evitata solo ai rigori dello spareggio playout contro il Perugia. Sulla cui panchina sedeva Massimo Oddo, tornato oggi - invece - a sedere sulla panchina della squadra della sua città. Arrivi importanti, come quelli di Salvatore Bocchetti (dal Verona), Pawek Jaroszynski e Stephane Omeonga (entrambi ex Genoa, il primo, via Salernitana è in prestito), la promessa dell'Atalanta Raoul Bellanova, e bomber Damir Céter Valencia. Il Delfino può lottare per una postazione playoff, senza più soffrire: a patto, però, di trovare subito l'amalgama.

10. CHIEVO

Mister Alfredo Aglietti è garanzia di grinta ma, al di là degli arrivi di Mogose Canotto, l'ambiente Chievo sembra essersi un po' smarcato dagli anni d'oro della Serie A. La qualità della rosa c'è, i playoff conquistabili. Vincerli, però, è tutt'altro discorso.

11. PISA

Playoff sfiorati all'ultima giornata di regular season. i nerazzurri toscani sono stati tra le sorprese più gradite dell'ultimo campionato cadetto, affrontato da matricola. Mister D'Angelo, però, oggi ha un compito ancor più impegnativo: fornire il giusto equilibrio sin dall'inizio del torneo. Da affrontarsi con un Simone Palombi (ex Cremonese) in più.

12. PORDENONE

Stesso discorso per il Pisa, con "l'aggravante" di quei playoff, scivolati via solo nella semifinale di ritorno contro il Frosinone. L'entusiasmo dell'anno scorso, il ritorno alla base (Milan, che l'ha girato allo Spezia) del prolifico centrocampista Tommaso Pobega e un anno a riflettori puntati, possono giocare brutti scherzi ai Ramarri di Attilio Tesser.

13. SALERNITANA

Il turbolento saluto di Gian Piero Ventura, ha lasciato spazio a mister Fabrizio Castori, che stava per realizzare l'impresa di salvare il Trapani. La collaborazione con la Lazio porterà ancora i suoi frutti? La rosa è di valore indubbio, ma la sensazione è che si debba andare punto e accapo e far ripartire un nuovo ciclo, coi suoi alti e bassi.

14. COSENZA

In difesa è arrivato Ingrosso dal Pisa, ma dall'organico dei Lupi della Sila se ne sono andati i "big" Perina, Casasola, Lazaar, Asencio e, soprattutto, bomber EMmanuel RIvière, che ha sposato la causa del Crotone, in Serie A. Ma la vera forza dei rossoblù del Marulla-San Vito, si agita tarantolata in panchina: è il giovane tecnico di Cetraro Roberto Occhiuzzi, che ci mette cuore e grinta, autore dell'incredibile scalata-salvezza, che ha portato il Cosenza dal penultimo posto alla salvezza diretta a suon di vittorie (5, nelle ultime 5 partite della regular season).

Empoli-Cosenza, Serie B 2019-2020: l'allenatore del Cosenza Roberto Occhiuzzi (Getty Images)

Credit Foto Getty Images

15. REGGINA

Jérémy Ménez (che non ha bisogno di presentazione, il centrocampista-pilastro Ricardo Faty (arrivato dall'Ankaragücü), il collega Lorenzo Crisetig (dal Mirandés), il portiere Alessandro Plizzari (in prestito dal Milan), oltre al riconfermatissimo German "El Tanque Denis". Ci sarà da agire, però, senza alzare troppo l'asticella, pensando da neopromossa, paryita dopo partita. La campagna acquisti è importante, ma molto distante da quella del Monza. Occorrerà comunque, come si suol dire, "calarsi nella parte".

Domenico Toscano e Jérémy Ménez - Reggina presentazione Ménez - Serie B 2020-2021 - from official website Reggina

Credit Foto From Official Website

La zona playout

16. ASCOLI

Dallo Sturm Graz, a disposizione del nuovo tecnico Valerio Bertotto, è arrivato l'esperto difensore greco Anastasios Avlonitis, dall'Udinese, l'interessante prestito di Riad Bajic. Detto questo, la rosa del Picchio sembra più una raccolta di scommesse.

17. VICENZA

i nuovi arrivi, Beruatto, Dalmonte e Meggiorini, possono ridisegnare l'ossatura di una neopromossa che, timonata dalla "bandiera" Mimmo Di Carlo, può ambire a una salvezza combattuta, sino all'ultima giornata.

La zona retrocessione

18. REGGIANA

In difesa è appena arrivato un nome importante come l'ex Crotone e Torino Arlind Ajeti. Ma sul mercato, occorre fare di più, soprattutto in fase offensiva. L'eroe Augustus Kargbo è tornato a Crotone e il piatto piange.

Torino-Crotone, Serie A 2017-2018: Iago Falque (in maglia granata) liquida Arlind Ajeti e realizza il gol del momemtaneo 2-0 (LaPresse)

Credit Foto LaPresse

19. VENEZIA

Tanti cambiamenti in rosa (interessante l'arrivo dal Trapani del mediano francese Anthony Taugourdeau e dell'attaccante Francesco Forte dalla Juve Stabia. Ma, appunto, è stato un mercato che ha raccolto le pedine delle formazioni retrocesse il nuovo tecnico Paolo Zanetti, proveniente dall'infelice esperienza di Ascoli, è chiamato a raccogliere la pesante eredità di Dionisi. Non sarà per nulla facile.

20. VIRTUS ENTELLA

Mercato "povero", nonostante l'arrivo di un tecnico apprezzato e preparato come Bruno Tedino. Il solo Claudio Morra (affiancato dal buon Giuseppe De Luca), non può assolutamente bastare come soluzione offensiva.

I 10 giovani da seguire

NOMESQUADRARUOLOANNO DI NASCITA
Sebastiano ESPOSITOSPALAttaccante2002
Andrea PAPETTIBresciaDifesore2002
Emanuele ZUELLI ChievoCentrocampista2001
Samuele RICCIEmpoliCentrocampista2001
Alessio RICCARDIPescaraCentrocampista2001
Gianluca GAETANOCremoneseTrequartista2000
Raoul BELLANOVAPescaraDiefnsore2000
Davide BETTELLAMonzaDfensore2000
Salvatore ESPOSITOSPALCentrocampista2000
Alessandro PLIZZARIRegginaPortiere2000

Galliani: “Pioli ha meritato la riconferma. Balotelli al Monza? Mai pensato a lui”

Amichevoli
Milan, amichevole col Monza: ritorno al passato per Berlusconi e Galliani
27/08/2020 A 20:50
Serie B
Il Cittadella stoppa l'Empoli al 91'; settebello Lecce
23/11/2020 A 22:00