Alex Dowsett aveva annunciato il suo tentativo di attacco al Record dell’Ora, ma il britannico non potrà scendere in pista il prossimo 12 dicembre perché è risultato positivo al Covid-19. Si pensava che non ci sarebbero stati altri tentativi da qui a Capodanno, ma l’inatteso giapponese Shunsuke Inamura ha stravolto tutti i piani e lunedì 23 novembre cercherà di entrare nella storia. Al Velodromo di Izu, quando alle nostre latitudini non sarà ancora sorta l’alba, il 22enne del Team Bridgestone proverà a battere l’attuale primato di 55,089 km detenuto dal belga Victor Campenaerts.

Sulla carta questo ragazzo non ha grandi possibilità, ma sarà comunque il primo nipponico a cercare di conquistare il Record dell’Ora. Stiamo parlando del campione nazionale a cronometro under 23, ai Mondiali su pista 2020 (quelli a Berlino, pochi giorni prima del lockdown) fece parte del quartetto dell’inseguimento che realizzò il record nazionale (3:52.596) ed è stato campione del mondo juniores nella corsa a punti.

Ciclismo su Pista
Campenaerts a Dowsett: "Record? Se lo batte, me lo riprendo"
19/11/2020 A 22:00

stefano.villa@oasport.it

Ciclismo su Pista
Dowsett, niente record dell'ora: è positivo al Covid
18/11/2020 A 18:38
Europei di ciclismo su pista
Elisa Balsamo: "Sogno le Olimpiadi fin da bambina"
18/11/2020 A 13:23