Sebastian Vettel ha conquistato il terzo posto nel GP di Turchia 2020 andato in scena domenica scorsa sul circuito di Istanbul. Il pilota della Ferrari è così riuscito a salire sul podio per la prima volta in stagione, grazie al sorpasso sul compagno di squadra Charles Leclerc nelle ultimissime curve del giro conclusivo. L’annata agonistica del tedesco è stata tutt’altro che esaltante, anche a causa delle evidenti lacune tecniche della monoposto di Maranello. Il quattro volte Campione del Mondo di F1 lascerà il Cavallino Rampante al termine di questa stagione e si accaserà alla Aston Martin, con l’obiettivo di rilanciarsi e di poter tornare a competere per le posizioni di vertice.

Formula 1
F1, Leclerc e l'amore per la Ferrari: aiuta a smontare il box
16/11/2020 A 11:05

Nel 2019 il duello tra Vettel e Leclerc era stato molto pepato, culminato col contatto nel GP del Brasile. Quest’anno non ci sono state grosse schermaglie tra i due alfieri della Rossa e il teutonico ha avuto parole al miele per il suo compagno di squadra, subito dopo la gara in Turchia, e ha affermato che il monegasco, è una stella più luminosa di quella di Max Verstappen in ottica futura. Sebastian Vettel si è poi dilungato in alcune dichiarazioni rilasciate ad Autosport.

Rivedo spesso me stesso in Charles, ovviamente è molto più giovane di me ed è molto veloce. Ovviamente capisco la sua rabbia per aver perso un podio a così pochi metri dal traguardo, ma non deve farne una tragedia. È un bravo ragazzo, sono sempre stato contento quando ha ottenuto dei risultati prestigiosi e continuerò a esserlo in futuro”.

stefano.villa@oasport.it

Gran Premio di Turchia
Ferrari, orgoglio Vettel e rabbia Leclerc: "Buttato via 2° posto"
15/11/2020 A 13:26
Bahrain Grand Prix
Leclerc: "Eliminazione non è una sorpresa, in gara niente miracoli"
28/11/2020 A 15:21